Lexus ES, prova su strada. La berlina ibrida sfida le tedesche | VIDEO

1097 0
1097 0

Solo ibride. Lexus, il marchio premium di Toyota, in Italia importa soltanto auto con una power unit mista benzina-elettrico (non plug-in). In attesa che le strade del Bel Paese si riempiano di colonnine per la ricarica delle batterie, è questa la motorizzazione del momento.

Con tale «mission», Lexus vuole vendere di più nel nostro paese, passando dalle 3.975 unità del 2018 (pur sempre di una nicchia si tratta!) alle 7.400 previste nel 2019.  Come? Puntando sui nuovi modelli (tutti prodotti in Giappone e trasportati su nave in Europa) come ES, RS, UX.

ES è l’ultimo stadio della «sedan» classica che dal 1989 ha venduto 2,3 milioni di unità in tutto il mondo: in concessionaria da gennaio. RC è l’aggiornamento stilistico molto ben riuscito del coupé sportivo che uscirà a febbraio.

E Ux è il suv compatto, che avrà il compito di «fare i numeri», in uscita a marzo. Lexus, che nel mondo vende circa 10 milioni di vetture in 90 paesi, è il quarto brand premium dopo i tre «storici» marchi tedeschi, Bmw, Mercedes e Audi. E proprio a loro vuole fare concorrenza, portando via clienti.

Lexus ES: come va su strada

A Malaga abbiamo provato la nuova ES 300 Hybrid. Ne abbiamo constatato personalmente i maggiori livelli di eleganza e di comfort raggiunti. Non a caso ES è la berlina Lexus più venduta al mondo e ora è pronta a essere introdotta per la prima volta sul mercato tricolore, sottoponendosi al severo giudizio degli automobilisti italiani.

Le statistiche dicono che spesso la prima motivazione d’acquisto per un’automobile è il design. ES ha tutte le carte in regola per essere scelta. Elegante, curata nei particolari, lusso percepibile grazie ai materiali pregiati degli interni.

Almeno queste sono le sensazioni che abbiamo avuto guidandola sulle strade dell’Andalusia. I tecnici Toyota ci hanno spiegato che in questa ES è tutto nuovo, dal motore ibrido, alle sospensioni intelligenti, alla trasmissione, al telaio, al differenziale, alla batteria (più leggera e compatta, al nichel-metallo).

In pratica, accelerando la risposta è pronta, senza «buchi». E la tenuta di strada è ottima anche nei tornanti più stretti. La frenata è fin troppo potente e grazie alla completa dotazione di ADAS si può provare l’ebrezza della guida quasi autonoma. I consumi sono bassi, le emissioni inquinanti anche, grazie alla tecnologia hybrid.

Bonus da 8.500 euro

I livelli di sicurezza sono massimi (5 stelle euro ncap), la connettività pure. Tutto premium, insomma. Anche i prezzi che partono da 50.800 euro per la versione business. Ma in occasione del lancio, Lexus garantisce agli acquirenti uno «sconto» di 8.500 euro su tutti i modelli.

Cesare Paroli

Ultima modifica: 30 gennaio 2019

In questo articolo