Le strade più pericolose d’Italia, ACI fa la mappa degli incidenti

7935 0
7935 0

Le strade più pericolose d’Italia, ACI fa la mappa dei sinistri. Circa 7,5 incidenti su 10 avvengono sulle strade urbane, 2,5 sulle extraurbane. Gli incidenti aumentano su tutte le tipologie di strada (+2% autostrada, +1,2% extraurbane, +0,5% urbane). Ma diminuiscono morti (-10,2%) e feriti (-0,4%) sulle autostrade.

Sono i dati essenziali che emergono da “Localizzazione degli incidenti stradali 2016”. Si tratta dello studio realizzato dall’ACI xhe analizza i 36.885 incidenti. Dei quali 1.159 mortali, con 1.264 decessi e 59.886 feriti. I sinistri sono avvenuti su circa 55.000 chilometri di strade del Belpaese. Alcune tratte con caratteristiche autostradali, nelle vicinanze dei grandi centri urbani, si confermano a maggiore densità.

La A51 Tangenziale Est di Milano – nel tratto compreso tra i chilometri 10 e 12 – è la strada dove si verificano più incidenti. Ben 23 a km, a fronte di una media italiana di 1,9 incidenti a km. Seguono la SS 036 del Lago e dello Spluga (19,5 incidenti/km) e la A4 Torino-Trieste (18,5 incidenti/km).

Solo su questi tratti, il numero di incidenti è 7 volte superiore al resto della rete extraurbana.

TRATTE CON MAGGIORE DENSITA’ DI INCIDENTI

 

TRATTE CON MAGGIORE DENSITA’ DI INCIDENTI

STRADA INC per KM
A 51 – Tangenziale Est Milano 23,0
SS 036 – del Lago di Como e dello Spluga 19,5
A 04 – Torino-Trieste 18,5
Raccordo Tangenziale Nord Città di Bologna (Casalecchio-Aeroporto-San Lazzaro) 18,3
A 20 – Messina-Palermo 18,0
SS 016 – Adriatica 16,0
A 90 – Grande Raccordo Anulare di Roma 15,2
A 24 – Penetrazione urbana (GRA-Portonaccio) 14,3
Tangenziale Est-Ovest Napoli 13,5
A 04 – Torino-Trieste 12,0
SS 006 – via Casilina 11,6
Raccordo Autostradale di Reggio Calabria 10,4
A 51 – Tangenziale Est Milano 8,6

DUE RUOTE

I veicoli a due ruote (biciclette comprese), sono coinvolti nel 24% degli incidenti stradali.

L’indice di mortalità delle due ruote è molto più elevato di quello delle quattro ruote. Più di 1,5 morti ogni 100 mezzi coinvolti in incidente, per motocicli e biciclette. Questo rispetto allo 0,66 delle auto.

L’analisi dei dati evidenzia i tratti più pericolosi delle statali. Al vertice delle tratte più pericolose per le due ruote, la SS 011 Padana Superiore. Seguita dalla SS 009 via Emilia e dalla SS 233 Varesina.

TRATTE PIU’ PERICOLOSE PER LE DUE RUOTE

REGIONE PROVINCIA NOME STRADA DA KM A KM estesa INC Inc2R % Inc 2R
Veneto Venezia SS 011 – Padana Superiore 421,0 426,0 5,0 26 23 88,5
Emilia Romagna Rimini SS 009 – via Emilia 6,0 8,0 8,0 15,0 12,0 80,0
Lombardia Varese SS 233 – Varesina 41,0 42,0 1,0 9 7 77,8
Veneto Treviso SS 013 – Pontebbana 16,0 17,0 1,0 8 6 75,0
Liguria Savona SS 001 – via Aurelia 569,0 572,0 3,0 39 29 74,4
Toscana Lucca SS 001 – via Aurelia 363,0 367,0 4,0 19 14 73,7
Liguria Savona SS 001 – via Aurelia 605,0 606,0 1,0 7 5 71,4
Emilia Romagna Rimini SS 009 – via Emilia 0,0 1,0 1,0 7 5 71,4
Lombardia Como SS 035 – dei Giovi 154,0 155,0 1,0 7 5 71,4
Toscana Prato SS 066 – Pistoiese 20,0 21,0 1,0 7 5 71,4
Toscana Pisa SS 067 – Tosco Romagnola 6,0 10,0 4,0 21 14 66,7
Lazio Roma SS 002 – via Cassia 11,0 16,0 5,0 38 25 65,8
Veneto Padova SS 011 – Padana Superiore 378,0 380,0 2,0 19,0 11,0 57,9
Toscana Livorno SS 001 – via Aurelia 306,0 307,0 1,0 7 4 57,1
Puglia Taranto SS 172 – dei Trulli 71,0 72,0 1,0 7 4 57,1
Lazio Roma SS 008 bis – via Ostiense 10,0 17,0 7,0 44 25 56,8
Campania Napoli A 03 – Napoli-Salerno 22,0 23,0 1,0 9 5 55,6
Lazio Roma SS 007 – via Appia 19,0 20,0 1,0 9 5 55,6
Lazio Roma A 90 – Grande Raccordo Anulare di Roma 11,0 12,0 1,0 11 6 54,5
Lazio Roma SS 005 – via Tiburtina Valeria 12,0 13,0 1,0 11 6 54,5
Lazio Roma SS 148 – Pontina 12,0 13,0 1,0 11 6 54,5
Lazio Roma SS 007 – via Appia 13,0 14,0 1,0 13 7 53,8
Lazio Roma SS 006 – via Casilina 16,0 19,0 3,0 45 24 53,3
Emilia Romagna Rimini SS 016 – Adriatica 202,0 209,0 7,0 77 38 49,4
Campania Napoli Tangenziale Est-Ovest Napoli 15,0 19,0 4,0 54 25 46,3

 

Ultima modifica: 24 novembre 2017