Lancia Delta elettrica nel 2026 e nel 2024 nuova Ypsilon. Rinascimento del Marchio

1715 0
1715 0

Lancia Delta tornerà nel 2026 e sarà elettrica. Il mito degli anni Ottanta e di inizio anni Novanta si reincarnerà per la quarta volta, Dopo l’esordio nel 1979 e le due serie non all’altezza del mito del 1993 e del 2008.

Lancia Delta HF Integrale EVO Martini gr.4 (1992)
Lancia Delta HF Integrale EVO Martini gr.4 (1992). Il mito.

Lo ha confermato Luca Napolitano, CEO di Lancia. «La Delta la vogliono tutti e non può mancare nei nostri piani. Tornerà e sarà una vera Delta. Un’auto emozionante, manifesto di progresso e di tecnologia. E ovviamente sarà elettrica». Queste le sue parole al Corriere della Sera.

Luca Napolitano. CEO Lancia. Con Delta, Fulvia e Aurelia B24 Spider 

Un grande ritorno, per un modello che smuove ancora tanta emozione. Nuova Delta sarà uno degli alfieri della nuova era. «Rinascimento, parola che esprime tutta l’italianità che ha reso grande Lancia nel Mondo». Ha aggiunto Napolitano. Che vuole riportare alto il vessillo dopo 115 anni di uno dei Marchi più innovativi della storia dell’automobile.

Lancia Delta 1.3-1.5 (1979-1982). L’originale.

Lancia Delta non sarà la prima del Rinascimento

Nel 2024 arriverà la nuova Ypsilon. «Sarà solo il primo passo di un percorso accelerato verso un cambiamento radicale, per ridare credibilità al marchio nel mercato premium». Lancia andrà a formare il polo del lusso accessibile di Stellantis con Alfa Romeo e DS.

Lancia Delta infiamma gli animi. Sarà realizzata su una delle nuove piattaforme di Stellantis. L’architettura candidata dovrebbe essere la STLA Medium, per vetture con lunghezza tra i 4,30 e 4,90 metri con batterie tra gli 87 e i 104 kWh. Dotata di dei nuovi motori elettrici Edm #2 con potenza tra 170 e 245 cavalli.

Il fascino di Lancia

La Delta integrale elettrica

Ça va sans dire che la più attesa, la Delta integrale elettrica avrà due motori, uno all’anteriore e uno al posteriore.

Ultima modifica: 7 ottobre 2021

In questo articolo