Lamborghini Urus ST-X Concept, il primo Super SUV da corsa | VIDEO

792 0
792 0

Lamborghini Urus ST-X Concept, dopo la spettacolare SC18 Alston, ecco un’altra gemma della Squadra Corse di Sant’Agata Bolognese. Si tratta del primo super suv da corsa, che nel 2020 darà il via a un campionato monomarca.

Proprio così, un SUV da pista. Sul serio. E’ stato presentato durante le World Finals 2018 la Urus ST-X Concept.

Come lo definisce Lamborghini

Una visione di una vettura concepita per un innovativo campionato monomarca, capace di unire pista e sterrato. L’inedito format debutterà nel 2020 in Europa e Middle East su circuiti omologati FIA e preparati appositamente, con una formula “arrive and drive”, per offrire ai piloti-clienti un pacchetto completo comprensivo di auto e supporto tecnico durante i weekend in pista“.

Urus ST-X Concept trasferisce a una nuova categoria l’esperienza Lamborghini Squadra Corse. Rispetto al modello di serie la è stata ridefinita nella meccanica e dotata di tutti gli elementi di sicurezza omologati FIA: rollcage in acciaio, impianto di estinzione e serbatoio FT3. Spicca la livrea livrea verde Mantis matt. Il cofano è in fibra di carbonio a vista con prese d’aria maggiorate. Questo per aiutare il raffreddamento del motore V8 biturbo in grado di erogare 650 CV e una coppia di 850 Nm. Viene mantenuto quindi il motore di serie.

Tipici da gara l’ala posteriore, gli scarichi racing laterali dall’inedito design esagonale. E i cerchi monodado in lega d’alluminio da 21”, che montano pneumatici Pirelli.

Lamborghini Urus ST-X Concept, un quarto di massa in meno!

Le modifiche da gara hanno consentito una riduzione del peso del 25% rispetto al modello stradale. La massa contenuta, unita all’assetto rialzato e all’irrigidimento torsionale grazie al rollcage integrato nel telaio, contribuiscono a rendere Urus ST-X Concept una vettura da competizione su fondi stradali e fuoristrada senza compromessi che debutterà in pista durante le Lamborghini World Finals 2019. Poi nel 2020 farà sul serio.

Ultima modifica: 19 novembre 2018

In questo articolo