Lamborghini hypercar Squadra Corse e Urus ST-X, anteprime mondiali | VIDEO

665 0
665 0

Lamborghini hypercar Squadra Corse e Urus ST-X, due anteprime mondiali per la Casa di Sant’Agata Bolognese presentate alle World Finals di Jerez de la Frontera.

Lamborghini hypercar Squadra Corse e Urus ST-X, due anteprime mondiali 1

Il bozzetto qui sopra anticipa la hypercar a 12 cilindri che debutterà nel corso del 2020. Si tratta di una vettura speciale, il parallelo è con il programma FXX (ora XX Programmes) di FerrariUrus ST-X invece ha girato per la prima volta in pista, pilotata dal nove volte Campione di Motocross, Tony Cairoli. Esordio col botto quindi.

Una belva speciale. Pista ma niente gare per la supersportiva targata Squadra Corse e disegnata dal Centro Stile Lamborghini.Si tratta di una  edizione limitata, con specifiche aerodinamiche e meccaniche speciali.

Lamborghini hypercar Squadra Corse, 830 CV

Per far rendere al massimo il mitico V12 di 6.5 litri, che erogherà 830 cavalli di potenza. Il dodici cilindri aspirato da sempre è il cuore delle Lamno più speciali. Spiccano la grande ala posteriore, l’airscoop sul tetto e il cofano anteriore racing con doppia presa d’aria: dettagli da corsa. .

Lamborghini hypercar Squadra Corse ha una struttura cp,èrya  da un telaio anteriore in alluminio unito al monoscocca in fibra di carbonio, progettato per garantire i più alti standard di sicurezza.

Il V12 è stato collocato in un un rollcage in acciaio che massimizza le caratteristiche di rigidezza torsionale e flessionale. La trasmissione Xtrac sequenziale a 6 rapporti ha funzione strutturale portante, rispetto al comparto sospensioni, i cui braccetti sono direttamente collegati alla scatola del cambio, a garanzia di una cinematica ottimale e un sensibile miglioramento del rapporto rigidezza\peso. Il differenziale è  autobloccante meccanico, che permette al pilota di regolarne il precarico in modo dinamico, per ottimizzare la guidabilità a seconda del circuito e delle condizioni dell’asfalto. Un pacchetto speciale.

Terra e pista invece per per l’Urus ST-X, il primo Super SUV al mondo da competizione. Dotato del motore V8 bi-turbo, e soprattutto alleggerito nella struttura. All’anteriore spicca il cofano in fibra di carbonio con prese d’aria supplementari, il posteriore è caratterizzato dall’ala in carbonio e dagli scarichi specifici da competizione. Per un sound speciale.

Urus ST-X, verde Lamborghini Squadra Corse

La livrea è un classico della Casa. Verde Mantis, tipico di Lamborghini Squadra Corse. Esaltata  da dettagli rossi. L’abitacolo, rinforzato da un roll-bar tubolare, spicca per i sedili racing e impianto di estinzione di sicurezza. Pronto per le gare.

Urus ST-X esordirà alle World Finals 2020 di Misano Adriatico. Battezzata dai i vincitori delle quattro classi del Lamborghini Super Trofeo. Che avranno l’opportunità di sfidare su uno speciale tracciato, celebrità del Motorsport a due e quattro ruote. Un battesimo speciale per il super suv in una sorta di rally cross contemporaneo..

Ultima modifica: 28 ottobre 2019

In questo articolo