Lamborghini Huracan Evo Spyder, video su strada

506 0
506 0

Huracan Evo Spyder combina tutte le prestazioni, il controllo dinamico e le caratteristiche aerodinamiche di ultimissima generazione presenti nella Evo coupé, con una personalità unica e con la guida entusiasmante che solo una open-top può offrire”. Queste le parole di Stefano Domenicali, Ceo Lamborghini, per presentare la V10 scoperta di Sant’Agata Bolognese.

Capote e pinne

Viaggiare a cielo aperto amplifica le sensazioni. La capote di Huracan Evo Spyder, leggera e dotata di sistema elettroidraulico, si apre con un pulsante posizionato sul tunnel centrale in 17 secondi. E fino ad una velocità di 50 km/h. Quando si abbassa, due pinne dello stesso colore della carrozzeria emergono dal vano verso gli schienali dei sedili. Una volta in posizion  prolungano la linea del tetto verso la parte posteriore, enfatizzando la forma ribassata e aerodinamica della vettura. Un condotto integrato tra le pinne riduce le turbolenze al di sopra dell’abitacolo durante la guida con capote abbassata.

La dinamica è garantita dal V10 da 640 cavalli con una coppia di 600 Nm.  Il peso a secco di 1.542 kg garantisce un rapporto peso/potenza di 2,41 kg/CV. L’accelerazione da 0 a 100 km/h è di 3,1 secondi. La velocità massima è di 325 km orari.

Ultima modifica: 7 marzo 2019

In questo articolo