Lamborghini Aventador S, non un semplice aggiornamento

1706 0
1706 0

La Lamborghini Aventador è stata originariamente presentata all’inizio del 2011 sostituendo la veneranda Murcielago come supercar top di gamma della società di Sant’Agata Bolognese. Il suo stile è ispirato dalla Reventon in edizione limitata e dalla concept car Estoque. Cuore pulsante di questo mostro di velocità è il secondo V-12 prodotto da Lamborghini in 50 anni di storia. Come la Murcielago, anche la Aventador ha avuto le varianti Roadster e SuperVeloce, ed è stata usata come base per le vetture ad alte prestazioni Aventador J e Veneno. Quest’ultima viene venduta in volumi estremamente limitati e a un prezzo che solo pochissime tasche possono permettersi.

Nella prossima primavera, invece, ci sarà un aggiornamento di metà ciclo vitale per la Aventador, ovvero la cosiddetta Aventador S. Intravista su strada nel corso di alcuni test già nel 2016, Aventador S non sarà un semplice aggiornamento del modello precedente. Lamborghini, infatti, intede rivedere in maniera importante i reparti aerodinamica e telaio. La nuova supercar è anche significativamente più potente, avvicinandosi alla SuperVeloce grazie a un potenziamento di 30 cavalli.

Lamborghini Aventador S
La Aventador vanta il secondo V-12 prodotto da Lamborghini in 50 anni di storia

“Stiamo parlando della nuova generazione di Aventador, oltre che dell’espressione di nuovi traguardi tecnologici e di prestazioni per le supercar sportive”, ha detto Stefano Domenicali, presidente e CEO di Lamborghini. “La Aventador S si caratterizza per un design visionario, tecnologia all’avanguardia e dinamica di guida in pura armonia, ed eleva il concetto di auto super sportive ad un nuovo livello”.

Lamborghini Aventador S sarà consegnata ai primi clienti a partire dalla primavera del 2017.

Ultima modifica: 10 febbraio 2017