Kia Stinger GT420, animale da pista. La berlina-missile

335 0
335 0

Kia Stinger dal punto di vista estetico e dinamico, è una delle auto più riuscite degli ultimi anni. Una berlina sportiva con carisma, design e qualità stradali non comuni. Sia col poderoso bi-turbo benzina di 3.3 sia con il più efficiente Diesel da 200 cavalli. Kia Stinger, la prova su strada di QN Motori

Kia Motors UK per esaltare ha deciso di fare una one off. Un pezzo unico, almeno per ora: Stinger GT420.

Una berlina da track day, per giri bollenti in pista. Concepita con il Hyundai Motor Europe Technical Centre (HMTEC) di Russelsheim.

Il modello è stato ricavato modificando profondamente lea prima Stinger arrivata in Gran Bretagna. Il motore V6 bi-turbo di 3.3 litri è stato portato a 428 cavalli dai 370 cv originali. La coppia è passata da 510 a 560 Nm. 

L’upgrade è stato possibile grazie a modifiche alla centralina elettronica, a un filtro aria K&N e a uno scarico Miltek senza catalizzatori. Il cambio automatico è stato aggiornato per essere ancora più pront.

Stinger GT420 è stata alleggerita, altro fattore chiave. La batteria originale è stata sostituita con una Lite Blox LiPo che pesa 22 kg in meno.

Stinger GT420, cura dimagrante

Ulteriori 150 kg sono stati stolti asportando sedili originali, airbag, infotainment, materiali fonoassorbenti. Anche il tetto apribile è stato rimosso: al suo posto un pannello.

Nuovi i cerchi, ovvero gli  OZ Racing Leggera da 19”(-10 kg in totale) con  pneumatici Pirelli Trofeo R da 235/35 davanti e da 265/30 al posteriore. Specifiche le molle Eibach Pro, le barre antirollio maggiorate e i freni Brembo.

I paraurti esibiscono splitter e diffusori su misura. E non passa inosservato lo spoiler posteriore di Air Design. Un pacchetto da corsa.

Ultima modifica: 30 luglio 2019

In questo articolo