Kia Rio test, primo contatto su strada con l’utilitaria hitech | GALLERY

822 0
822 0

La nuova Kia Rio nasce con una missione precisa. Essere un’auto non solo per i giovani, ma anche per chi si sente giovane dentro. Ed è su questo slogan che la Casa coreana ha impostato la campagna pubblicitaria. Approdato alla quarta generazione con lusinghieri numeri di vendite (450 mila unità solo nel 2016, 6 milioni dalla nascita ad oggi) che la promuovono al ruolo di World Car.

Linee più orizzontali sia dentro che fuori. Frontale caratteristico Kia a forma di “naso di tigre” per via della griglia cromata che si estende da un gruppo ottico all’altro. Più lunga di un paio di centimetri (e più bassa di uno), con la parte posteriore a sviluppo verticale, fanali ampi e paraurti massiccio, la nuova Rio non si differenzia troppo dal modello che sostituisce nella linea e nel look.

Aggiornato invece nell’assetto. Particolarmente stabile anche su fondi sconnessi, nella qualità dei materiali dell’abitacolo. A partire dalle poltrone, dallo spazio a disposizione per chi siede dietro. E soprattutto dalle dotazioni elettroniche di aiuto alla guida e di infotainment. Che di rado si riscontrano in una vettura di Segmento B.

Grazie al radar a lunga portata e a una telecamera Rio è in grado di individuare gli ostacoli. E di riconoscere i pedoni in modo da arrestare in automatico la vettura per evitare l’urto.

Dispone inoltre del sistema che segnala l’involontario spostamento dalla corsia di marcia nel caso in cui non siano state attivate le frecce. E anche della telecamera posteriore per le manovre in retromarcia.

Tra i quattro motori disponibili al lancio di Rio, si segnalano i due diesel di 1.4 litri con 77 e 90 cv per i bassissimi consumi. E soprattutto il 3 cilindri turbo-benzina 1.0 T-GDI da 100 cv per la brillantezza delle prestazioni.

Kia Rio test. Provata sulle strade delle colline bolognesi (come sede della presentazione è stato scelto lo stadio Dall’Ara essendo Kia partner locale del Bologna FC 1909), la nuova Rio ha offerto un grande comfort di marcia. Con sospensioni che neutralizzano le irregolarità del fondo stradale, abitacolo silenzioso, sterzo preciso. E bagagliaio di discreta capacità (325 litri) per la categoria. Peccato per la soglia alta che rende faticoso caricare le valigie. Interessante la possibilità di connettere lo smartphone allo schermo del tablet con Android Auto e CarPlay.

Kia Rio, i prezzi

Listini aggressivi: si parte da 13.600 euro per salire a 18.100. In promozione prezzo speciale a marzo: 10.900 euro.

Ultima modifica: 22 marzo 2017

In questo articolo