Jeep Wrangler Recon, serie speciale per l’off-road totale

129 0
129 0

Jeep Wrangler Recon è la serie speciale votata al fuoristrada più estremo. Ancora più performante lontano dall’asfalto, sintesi massima della vocazione di Jeep.

Spicca per l’adozione degli assali Dana e dei Moab rock rails. Offre capacità 4×4 superiori e un maggior livello di protezione sui percorsi off-road più aspri. E’ basata sull’allestimento Rubicon: sarà disponibile da domani, 16 settembre, proposta a due e a quattro porte.

I colori disponibili sono: Black, Granite Crystal, Sting-Gray, Billet Silver, Firecracker Red, Hellayella e Bright White.

Non passa inosservata con  i fari anteriori e posteriori full LED, la decalcomania nera opaca sulle prese d’aria dei parafanghi e sulla parte centrale del cofano, gli esclusivi cerchi in lega da 17” bicolore e lo speciale badge Reco’ laterale.

Le rock rails Moab heavy-duty, la griglia nera lucida con inserti e cornici dei fari grigi conferiscono al Jeep Wrangler Recon un aspetto più aggressivo. Di serie il nuovo portellone rinforzato, che garantisce maggiore protezione.

In abitacolo Rubicon Recon presenta la Jeep Trail Bag, le cinture di sicurezza rosse e le imbottiture dei sedili rivestite in poliuretano con cuciture rosse a contrasto.  L’equipaggiamento di serie offre il sistema Uconnect 8,4” NAV con Apple CarPlay e Android Auto con i servizi UconnectTM LIVE.

Ali assali anteriori e posteriori Dana heavy-duty di ultima generazione è inviata potenza attraverso una scatola di rinvio Rock-Trac con rapporto di riduzione “4-Low” di 4:1. Presenti anche: bloccaggio dei differenziali, barra stabilizzatrice anteriore a scollegamento elettronico e pneumatici Mud-Terrain da 32 pollici.

Motore e cambio

Il motore è il turbo diesel MultiJet II da 2,2 litri e 200 cavalli di potenza. E’ abbinato al cambio automatico a otto marce

Leggi anche: Jeep Wrangler, la prova su strada di QN Motori

Ultima modifica: 15 settembre 2020