Jeep Gladiator, pick-up muscolare. Mezzo pronto a tutto per l’estate

254 0
254 0

Jeep Gladiator è pronto per ogni attività in estate, al mare o in montagna, su qualsiasi terreno. Fedele al motto del Marchio “Go Anywhere, Do Anything”.

Il pick-up che condivide il DNA della Jeep Wrangler (qui la prova di QN Motoripromette capacità di guida su tutti i terreni e libertà di guida a cielo aperto.


Gladiator ha una portata massima di 565 kg, e la sua capacità di traino arriva a 2.721 kg. L’area di carico, rivestita di materiale antiscivolo e dotata di sistema di illuminazione a LED, presa di corrente esterna impermeabile da 230 V (disponibile a richiesta) e robusti fermi integrati, offre un volume di 1.005 litri: è lunga più di un metro e mezzo a ribaltina chiusa, supera i 2 metri a ribaltina aperta, e la larghezza è di 1,44 metri.

Grazie al telaio a longheroni (body-on-frame) e a sospensioni a cinque punti di ancoraggio, Gladiator garantisce eccezionali capacità 4×4 , assicurando al contempo comfort di guida su strada ed elevata sicurezza per i passeggeri.

In particolare, il design a longheroni utilizza materiali e tecniche ingegneristiche avanzatissime per risultare leggerissimo e al contempo rigido e resistente.

Il telaio in acciaio altoresistenziale è 78,7 cm più lungo di quello di una Jeep Wrangler a 4 porte. Mentre il passo è più lungo di 49,2 cm. Quest’ultima caratteristica, in abbinamento al posizionamento del cassone in posizione arretrata rispetto alla linea di mezzeria dell’assale posteriore, consente di ottenere una migliore distribuzione del peso e una guida più fluida durante il trasporto di carico.

Stile Jeep

Esibisce linee scolpite e dai tradizionali tratti stilistici che hanno reso il Marchio un’icona globale. Oltre agli elementi funzionali che da sempre caratterizzano Wrangler. Dai fari circolari alla griglia a sette feritoie, con le stesse un po’ più ampie e griglia leggermente inclinata .Ai passaruota trapezoidali alle cerniere a vista.

Sino alle numerose soluzioni possibili per vivere l’avventura open-air. Come dimostrano le diverse combinazioni tra parabrezza e copertura superiore. Che consentono al cliente infinite possibilità di configurazione: hard top a tre pannelli, soft top e senza tetto.

L’affinità con Wrangler non si esaurisce agli espetti estetici

Gladiator condivide il DNA anche in termini di impareggiabile capability all-terrain – merito del sistema di trazione Selec-Trac, assali Dana 44 di terza generazione e dotazioni specifiche per l’off-road.

A bordo presente un impianto audio Alpine con subwoofer, cassa wireless portatile. Ricaricabile in marcia e completamente impermeabile.

A disposizione  la totale connettività con il sistema Uconnect con Apple CarPlay, Android Auto con touchscreen da 8,4.

Blind-spot Monitoring e Rear Cross Path Detection, Forward Collision Warning Plus, Adaptive Cruise Control, telecamera posteriore ParkView con griglia dinamica sono i sistemi di assistenza alla guida.

Leggi ora: configura Jeep Gladiator, accessori e prezzo

 

Ultima modifica: 21 giugno 2022

In questo articolo