Jeep Cherokee 2019, nuovi motori e design speciale | VIDEO

4077 0
4077 0

Jeep Cherokee 2019, il SUV medio si aggiorna. Le novità sono importanti: design più dinamico e avanzati contenuti tecnologici. Inoltre interni rinnovati con nuovi materiali, pratici scomparti e un maggior carico posteriore. Il prezzo parte da 43.000 euro.

Nuova Jeep Cherokee – listino prezzi

Nuova Jeep Cherokee – scheda tecnica

Arriva il Diesel MultiJet II da 2,2 litri con due livelli di potenza da 150 o 195 cavalli. Al top per potenza il nuovo motore benzina turbo ad iniezione diretta da 2,0 litri e 270 cv, atteso per il prossimo anno. Il DNA Jeep è garantito da tre sistemi di trazione integrale e bloccaggio del differenziale posteriore.

Arriverà in concessionaria da metà settembre con le versioni Longitude, Business Limited ed Overland. Il prossimo anno toccherà alla specialista del fuoristrada Trailhawk.

Vera Jeep

Il design torna al DNA del Marchio. Con un look moderno e originale che rimane fedele alla tradizione. Nuova la fascia frontale, fari a LED con luci diurne (DRL) di serie e fari fendinebbie. Il cofano “spiovente” presenta una nuova struttura in alluminio ultraleggero. Il posteriore è  più contemporaneo e armonioso, con  i rinnovati gruppi ottici contraddistinti da una sottile cornice di luci a LED rosse. Nuovo anche il portellone posteriore composito. A richiesta il tetto panoramico CommandView con doppi vetri apribile elettricamente. Di serie sulla gamma cinque nuove opzioni di cerchi, inclusa una versione da 19″ in alluminio lucido
Dieci i colori per la carrozzeria. Bright White, Diamond Black, Velvet Red, Billet Silver, Granite Crystal, Light Brownstone, Firecracker Red e Hydro Blue (questi ultimi due esclusivi della versione Trailhawk). E due inedite tonalità: Olive Green e Pearl White.

Interni aggiornati

Spiccano nuovi pratici vani portaoggetti e contenuti tecnologici.  Sul volante di tutti i modelli con cambio automatico a nove marce e trazione integrale, in funzione dell’allestimento, spiccano inoltre comandi del cambio integrati.

Il quadro strumenti riconfigurabile è dotato di display a LED TFT (thin-film transistor) da 3,5″ in scala di grigi o da 7″ a colori.  La consolle centrale è stata ridisegnata ingrandendo la tasca portaoggetti anteriore per consentire di creare lo spazio ideale per smartphone e altri dispositivi accanto alla porta USB integrata e accedere con massima facilità ai servizi di connessione.

Più capiente

La capacità di carico posteriore è stata aumentata di 70 litri per arrivare a un totale di 570 litri (fino alla copertura del tetto) che diventano 1.555 con i sedili posteriori.

Motori al top

Spicca il turbodiesel MultiJet II da 2,2 litri dotato di tecnologia Stop-Start (ESS). La versione da 150 CV con una coppia di 350 Nm è offerta in combinazione al cambio manuale a sei marce e alla configurazione 4×2. Quella da 195 CV è abbinata al cambio automatico a 9 marce e propone le configurazioni 4×4 (con 4WD Low, PTU a due velocità disponibile su richiesta) e 4×2 – quest’ultima una novità nella gamma Cherokee. La coppia massima erogata è pari a 450 Nm. E’ conforme alle recenti normative in termini di emissioni.

Super benzina

Il prossimo anno arriverà il turbo da 2,0 litri quattro cilindri in linea a iniezione diretta. Che eroga 270 cavalli di potenza (stimata) e 400 Nm di coppia in abbinamento al cambio automatico a nove marce.  C’è la modalità manuale con paddle al volante per offrire più sportività e comfort di guida; di serie sulle le versioni con cambio automatico e trazione integrale in funzione dell’allestimento.

Pronta a tutto 

Le sospensioni anteriori indipendenti con montanti MacPherson e le sospensioni posteriori indipendenti multi-link sono in grado di assorbire le asperità del fondo stradale durante la guida su strada e off-road, fornendo al contempo un comfort senza pari agli occupanti. Le sospensioni anteriori hanno una corsa di 17 cm, mentre quella delle sospensioni posteriori è di 19 cm per una migliore articolazione. La culla posteriore isolata, traverse anteriori altoresistenziali e la rigidità torsionale superiore contribuiscono a un comportamento di guida più morbido e silenzioso, oltre alla grande maneggevolezza della nuova Cherokee.

4×4 da Jeep  al 100%

Disponibile sia nella configurazione a trazione anteriore che in quella a trazione a quattro ruote motrici, la nuova Cherokee offre tre innovativi sistemi di trazione integrale che sono stati ottimizzati per assicurare capacità 4×4 di riferimento in qualsiasi condizione di utilizzo.

Jeep Active Drive I

Il sistema è stato completamente riprogettato. I tecnici Jeep hanno ridotto il peso al fine di aumentare l’efficacia del modulo posteriore next-gen (RDM) che è completamente automatico e assicura un funzionamento continuo a qualsiasi velocità, sia nella modalità a quattro ruote motrici sia in quella a due ruote motrici. Ciò ha consentito di ridurre il peso complessivo di circa 8 kg e di dimezzare la distribuzione della coppia alle basse velocità a beneficio dei consumi. Il sistema Jeep Active Drive I non richiede alcun intervento o feedback da parte del conducente, provvede alle azioni correttive necessarie a garantire la stabilità del veicolo e migliora la risposta in condizioni di sovrasterzo e sottosterzo.

Active Drive I è un sistema di trazione integrale permanente che non richiede nessun comando del conducente. In condizioni normali, trasmette tutta la coppia disponibile alle ruote anteriori monitorando al contempo la velocità su avantreno e retrotreno. Se il sistema rileva che la velocità sull’avantreno è maggiore rispetto al retrotreno, attraverso l’unità di trasferimento della potenza agisce sull’asse posteriore fino a distribuire uniformemente la coppia su entrambi gli assi, incrementando così la capacità e la maneggevolezza in qualsiasi condizione.

Jeep Active Drive II

Active Drive II include tutte le caratteristiche del sistema Active Drive I e aggiunge, grazie a un’unità di trasferimento della potenza (PTU) a due velocità, la modalità 4WD Low con un rapporto di riduzione pari a 2,91:1 che migliora le prestazioni quando si affrontano tratti in salita, oltre ad assicurare un eccellente rapporto finale di riduzione nella guida in fuoristrada estremo.

Questo sistema include il dispositivo Hill-descent Control, che consente di affrontare tratti in discesa su superfici sconnesse con velocità controllata senza necessità per il conducente di intervenire sul pedale del freno.

Jeep Active Drive Lock

Il sistema include tutte le caratteristiche del sistema Jeep Active Drive II e aggiunge il bloccaggio del differenziale posteriore per assicurare una trazione maggiore per superare ostacoli durante la guida a marce ridotte e nel fuoristrada estremo. Questo sistema è equipaggiato esclusivamente sulla versione Trailhawk disponibile nei mercati extra europei a partire dal lancio.

Nei mercati europei, l’allestimento Trailhawk sarà offerto dal primo trimestre del 2019. Jeep Active Drive Lock presenta inoltre la funzione Selec-Speed Control che durante la guida in fuoristrada consente al conducente di selezionare una velocità preimpostata, compresa tra 1 km/h e 9 km /h, ideale per arrampicarsi su rocce, superare ostacoli estremi e affrontare guadi.

Selec-Terrain

Tutti i sistemi 4×4 della Cherokee sono abbinati al sistema di gestione della trazione Selec-Terrain. Che dispone di quattro modalità (Auto, Snow, Sport e Sand/Mud). Esclusivamente sulla versione Trailhawk è disponibile anche la modalità Rock per affrontare avventure in off-road estreme.

Disconnessione dell’asse posteriore

Il dispositivo è su tutti i sistemi 4×4 della Cherokee e consente di ridurre le perdite di energia quando non è necessario utilizzare la modalità 4×4. Garantendo così una maggiore efficienza nei consumi. La disconnessione dell’asse posteriore permette di passare in modo fluido dalla trazione a due ruote motrici a quella a quattro ruote motrici. E di assicurare la gestione permanente della coppia senza intervento da parte del conducente.

La sicurezza 

Ricca la dotazione per la sicurezza attiva e passiva, che comprende otto airbag, la telecamera per la retromarcia ParkView con griglia dinamica, il controllo elettronico della stabilità (ESC), il sistema antiribaltamento Electronic Roll Mitigation (ERM), l’Active Forward Collision Warning-Plus con Pedestrian Emergency Braking, il Blind-spot Monitoring con Rear Cross Path Detection, il LaneSense Lane Departure Warning-Plus, l’Advanced Brake Assist e l’Active Speed Limiter – tutti di serie sulla gamma europea.

Ulteriori sistemi includono il dispositivo di assistenza al parcheggio ParkSense Parallel/Perpendicular Park Assist e l’Adaptive Cruise Control-Plus con Stop & Go di serie in Italiasulle versioni Limited e Overland.

Gli allestimenti

La Jeep Cherokee Longitude è stata aggiornata con ulteriori dettagli di stile e contenuti tecnologici, fra cui fari anteriori a LED, cerchi in alluminio verniciato da 17″, pomello del cambio e volante in pelle con comandi radio integrati e una dotazione completa di funzioni di sicurezza di serie per affrontare le avventure urbane più impegnative, fra cui il Forward Collision Warning-Plus, il LaneSense Lane Departure Warning Plus, l’Advanced Brake Assist e Blind-spot Monitoring con Rear Cros-Path Detection.

Inoltre, presenta ancora più funzionalità e stile, con specchietti retrovisori e maniglie delle porte in tinta carrozzeria, modanatura dei finestrini lucida e barre al tetto color argento, nuovi sedili in tessuto premium, climatizzatore automatico bizona, Keyless Enter-N-Go, sensori posteriori per il parcheggio con telecamera per la retromarcia Parkview e sistema di infotainment Uconnect con schermo touchscreen da 7″ ad alta definizione con connettività Android Auto e Apple CarPlay.

Business

La versione Business aggiunge contenuti utili per rendere il viaggio più confortevole. Sono di serie infatti la Uconnect 8.4″ NAV, l’impianto audio con 9 altoparlanti e subwoofer, i sedili anteriori e il volante riscaldato, il portellone ad azionamento automatico “hands free” e i sedili guidatore e passeggero regolabili elettricamente. Tutto questo per offrire alla clientela Business il massimo del comfort con un ottimo vantaggio cliente.

Limited

La versione Limited offre uno stile premium e ulteriori contenuti per il comfort grazie a sedili anteriori in nappa riscaldati e regolabili elettricamente, vano di carico con rivestimento in moquette, quadro strumenti configurabile TFT a colori da 7″, nuovi cerchi premium in alluminio verniciato da 18″, sistema Uconnect 8,4″ NAV con schermo touchscreen ad alta definizione, connettività Apple CarPlay e Android Auto e avanzato impianto audio. Inclusi di serie sono anche il nuovo portellone posteriore con apertura automatica, l’Adaptive Cruise Control-Plus con funzione Stop & Go e sensori di parcheggio anteriori.

Overland, il massimo

La versione top di gamma Jeep Cherokee Overland porta il lusso nell’avventura quotidiana. Aggiungendo all’equipaggiamento di serie della Limited nuovi cerchi in alluminio lucido da 19″, fasce in tinta carrozzeria e tetto panoramico CommandView con doppi vetri apribile elettricamente. Gli interni presentano sedili ventilati in nappa di elevata fattura, eleganti finiture interne. E plancia con rivestimento in pelle, volante riscaldato con inserti in legno Zebrano e sedili posteriori riscaldati.

70 Accessori i by Mopar

Jeep ha sviluppato una collezione di oltre 70 accessori unici ed esclusivi. Perfettamente accordati alle caratteristiche tecniche e stilistiche del nuovo modello. I nuovi accessori permettono la più ampia e completa personalizzazione, sia esterna sia interna del veicolo, rendendo unica l’esperienza di guida secondo i diversi stili di vita dei proprietari.
Di particolare rilievo due differenti caratterizzazioni, in grado di esaltare ulteriormente le performance off-road e lo stile urban del nuovo modello.

Grazie all’innovativo business model del Mopar Custom Shop alcuni accessori, come ad esempio le rock rails, possono essere configurati sul veicolo al momento dell’acquisto e installati direttamente nello stabilimento di produzione, con gli stessi elevati standard qualitativi. In tal modo il veicolo desiderato arriva in concessionaria già pronto per essere guidato.

Ultima modifica: 6 settembre 2018

In questo articolo