Jaguar XE 300 Sport, trazione integrale e quattro cilindri da 300 CV

1919 0
1919 0

Jaguar ha scelto un modo particolare per introdurre la nuova XE 300 Sport. Una sfida sul ghiaccio contro un campione olimpico di pattinaggio veloce. Una gara che ha esaltato la trazione integrale di questo modello su una delle superfici più complicate per una vettura.

Al Flevonice Sports and Funpark, la XE 300 Sport si è lanciata nella sfida all’ungherese Shaolin Sándor Liu, oro alle recenti Olimpiadi invernali. Il pattinatore ungherese ha completato il giro dell’anello ghiacciato da 3 km in 4’04”. La nuova Jaguar si è disimpegnata in 3’03” alla velocità media di 59 km/h.

Pensavo di avere un buon vantaggio sull’auto in queste condizioni di ghiaccio“, ha detto Shaolin Sandor Liu. “Ero soddisfatto del mio tempo, ma quanto ho visto la Jaguar muoversi ho capito che mi avrebbe battuto“. “Il ghiaccio è una delle superfici più difficili per una vettura“, dice il capo ingegnere Mike Cross. “Questa gara dimostra le capacità di XE 300 Sport su ogni terreno e l’eccezionale guidabilità“.

A spingere la vettura c’è il quattro cilindri più potente della Casa. Il 2.0 Ingenium a benzina produce 300 cavalli e 400 Nm di coppia. L’accelerazione da 0 a 100 km/h si compie in 5,7 secondi, solo mezzo secondo in più delle XE S spinta dal V6 e a trazione posteriore.

La versione 300 Sport sarà disponibile anche per Jaguar XF e XF Sportbrake. Su questi modelli sarà accoppiata al diesel TDV6 da 3.0 litri. Tutte le 300 Sport offriranno dettagli Dark Satin Grey sugli specchietti, lo spoiler e i contorni della griglia anteriore. I cerchi, da 19 e 20 pollici, sono di colore Satin Technical Grey. I colori della carrozzeria disponibili sono Yulong White, Indus SilverSantorini Black. Per la XE è disponibile anche il Caldera Red.

Ultima modifica: 19 aprile 2018

In questo articolo