Italdesign Automobili Speciali, ecco la prima supercar a Ginevra

884 0
884 0

Italdesign Automobili Speciali, ecco le prime immagini della supercar in serie limitata. Anzi super limitata. Disegnata, progettata e costruita in Italia, negli stabilimenti del Marchio di Torino.

L’azienda di Moncalieri presenta la prima sportivissima della produzione ultra-limitata che sarà realizzata in cinque esemplari, entro il 2017. Sviluppata  da un telaio modulare in fibra di carbonio ed alluminio, spinta da motore aspirato V10, 5.2 litri, di chiara origine AudiLamborghini.

Le prestazioni: accelerazione 0-100 km/h in 3,2 secondi e velocità massima superiore ai 330 km/h.

Dimensioni. La “Automobile Speciale” ha una lunghezza di 4847 millimetri, una larghezza di 1970 millimetri e un’altezza di 1204 millimetri.

Ecco come la definisce Filippo Perini, Responsabile Stile di Italdesign: “Gli esterni sono caratterizzati dalle due facce della stessa medaglia: al di sopra della linea di cintura le linee sono decisamente più morbide e continue, in linea con la tradizione italiana delle GranTurismo. La parte inferiore è guidata dall’aerodinamica. Per garantire le prestazioni che avevamo in mente abbiamo osato, spingendoci al limite, sia da un punto di vista stilistico sia da un punto di vista esclusivamente tecnico. Il risultato è un design dal carattere potente, quasi estremo ma mai fine a se stesso”.

Italdesign Automobili Speciali
Italdesign Automobili Speciali, tre quarti posteriore

Il centro stile e il dipartimento di ingegneria di Italdesign hanno applicato il simoultaneous engineering. Si tratta del metodo di lavoro sviluppato dal marchio alla fine degli ’60. Con stilisti e progettisti al lavoro quasi contemporaneamente, portando avanti simultaneamente le soluzioni stilistiche e le verifiche funzionali e di fattibilità fino a giungere al compromesso ideale che soddisfi estetica e prestazioni.

IL MARCHIO DELLE AUTOMOBILI SPECIALI

Italdesign Automobili Speciali
Italdesign Automobili Speciali, vista laterale

Di che cosa è capace Italdesign, lo racconta Massimo Martinotti, Business Development Manager Automotive. “Il nostro progetto one-off testimonia ciò che siamo in grado di offrire ai produttori di tutto il mondo oltre ai servizi che abbiamo sempre offerto. Ovvero la possibilità di progettare e costruire modelli in serie ultra-limitata anche per loro”.

Ultima modifica: 23 febbraio 2017