Innovazione: i brand e le auto più innovative sul mercato

1693 0
1693 0

Il settore automotive, insieme alla fiera dell’elettronica viaggiano ormai da tempo sulla stessa lunghezza d’onda, quella dell’innovazione. Tra i nuovi brand di auto high tech, spiccano Kia, Hyundai e le sportive americane Jaguar Land Rover, insieme a Hitachi e Bosch.

Sempre più spesso si assiste all’immissione sul mercato di auto che attirano la curiosità di appassionati e non solo. I nuovi modelli di auto sono sempre più attenti a guardare al futuro, introducendo sofisticati sistemi per l’infotainment. Le auto diventano così, non solo un semplice mezzo di locomozione, ma un luogo nel quale si trascorre gran parte del tempo spostandosi per viaggi o lavoro. Per questo è indispensabile non rinunciare a nessun comfort possibile.

Le marche più attive

Gran parte dei progetti del settore automobilistico oggi si concentrano su sistemi tecnologici di assoluta innovazione, sempre più incentrati sulla guida autonoma e intelligenza artificiale. Sono esattamente questi i dettagli ai quali nessun brand oggi intende rinunciare. Tra le novità più interessanti vi sono quelle che giungono dall’area asiatica, come la startup cinese Byton, che ha recentemente proposto il suo nuovo crossover elettrico con guida autonoma.

Altrettanto interessanti anche la proposte che giungono dal marchio Nissan. Di recente, la casa automobilistica ha immesso sul mercato la nuova LEAF, un’auto elettrica, tra le più vendute e richieste del settore, oltre al concept Imx. Un crossover elettrico dotato di un’autonomia di ben 600 Km, tecnologia B2V, vale a dire Brain to Vehicle. Si tratta di un sistema che consente alle vetture di rielaborare ed interpretare i segnali che arrivano dalla mente umana, assistendo così il conducente nelle fasi di guida. La guida diventa così un momento di assoluto relax.

Grandi successi anche per i brand automobilistici coreani che, in Italia, risultano tra quelli maggiormente richiesti ed apprezzati nel settore. Sono quattro i marchi più affermati a far da padroni  nell’automotive. Stiamo parlando di Hyundai, Kia, Daewoo e Ssangyong. Il marchio Hyundai sorto nel ’67 a Seul, è tra i più popolari grazie ai suoi modelli di utilitarie particolarmente accattivanti e linee sportive, ma soprattutto per i costi decisamente competitivi. Attualmente è tra i pochi marchi che si sta impegnando a realizzare auto innovative ad idrogeno.

Anche il marchio Kia è nato a Seul. Insieme a Hyundai, fa parte del gruppo Hyundai-Kia. Molti dei veicoli realizzati da Kia, infatti, condividono le stesse caratteristiche di quelli proposti da Hyundai. La gamma Kia offre modelli in grado di soddisfare qualunque esigenza automobilistica. Si parte dalle piccole e sofisticate citycar, per arrivare ai grandi e imponenti suv compatti. Non mancano neppure le berline e utilitarie.

Daewoo, anch’esso marchio coreano, è entrato a far parte del circuito americano General Motors. Inizialmente, Daewoo non era un marchio a sé, si occupava di assemblaggio di auto per un altro importante brand Toyota. Anche Daewoo oggi è tra i marchi più richiesti ed apprezzati dagli automobilisti italiani. Le auto del marchio Ssangyong si vedono spesso sulle nostre strade, per lo più nel modello di Suv Tivoli. Si tratta di crossover dalle dimensioni piuttosto imponenti, con costi senza dubbio interessanti, paragonati alle potenzialità.

I modelli più venduti

Le auto del futuro ci consentiranno di guidare in maniera assistita e senza preoccupazioni; saranno auto intelligenti e automatizzate, che ci permetteranno di godere di una guida in totale relax. Si potrà consultare la posta elettronica, o consultare le app dal proprio smartphone, semplicemente utilizzando i comandi vocali. Si tratta di intelligenza artificiale applicata ai software di guida. Non stiamo parlando di un futuro lontano, perché in parte è già realtà. Le grandi case automobilistiche ci lavorano già da tempo, investendo molto del loro impegno e denaro proprio grazie al supporto tecnologico delle nuove startup.

La società statunitense Tesla, affermata nell’’automotive ed energia, insieme a Google, sta mettendo a punto lo sviluppo delle self driving cars. Tra i marchi, anche molto apprezzati e venduti in Italia, che si stanno dirigendo questo interessante sviluppo del settore automobilistico, vi sono anche Bmw, Audi, Volvo, Mercedes, Toyota, Nissan, Jaguar, Land Rover.

Tecnologie

Le tecnologie di cui disporranno le auto del futuro saranno essenzialmente quelle relative alla guida autonoma del veicolo e della connettività. L’intelligenza artificiale delle nuove driverless car sarà il punto focale dello sviluppo dell’intero comparto.

L’industria automobilistica sarà presto inglobata in un vortice di cambiamenti epocale. Le auto che saranno sviluppate in futuro, i consumatori, le aziende produttrici e le nuove startup del settore tecnologico saranno i principali attori di questo cambiamento. L’innovazione tecnologica, già da tempo, sta rivoluzionando l’intero sistema di produzione auto, così come gli stessi canali di vendita. Le auto saranno vendute sempre più online, senza la necessità della mediazione di un concessionario.

Le vetture del prossimo futuro saranno in grado di tenere sotto controllo e in tempo reale le condizioni e il corretto funzionamento del veicolo, indicando se vi sono guasti o problemi. Diventeranno una sorta di raccolta dati in versione mobile, limitando in maniera consistente l’impatto del veicolo sull’ambiente. E’ questa la grande sfida del futuro: un’auto che sia al massimo delle sue prestazioni e funzionalità, ma al minimo dei consumi e delle emissioni nocive.

Prezzi

Il settore automotive è sempre più interessato alla progettazione e realizzazione di auto totalmente automatizzate e con innovativi sistemi tecnologici. Per fare questo, le case automobilistiche ricorrono alle proposte delle nuove startup del settore high-tech. Anche il marchio Fiat sfrutta un particolare sistema che consente di ottimizzare la produzione, accrescendone gli standard di sicurezza. Dinanzi ad autovetture sempre più innovative e tecnologiche, che sfruttano sistemi di ultimissima generazione, i costi saranno competitivi ma non proprio ridotti.

Restando in tema di auto proposte dai brand coreani, molto popolari e venduti in Italia, i costi variano in relazione al modello e alle prestazioni garantite. Per quanto concerne i modelli proposti dalla casa automobilistica SsangYong, per un crossover il costo varierà da 20.000 euro circa, sino anche a 28.000 euro. Si parla in questo caso di suv di dimensioni importanti. Vi sono anche costi più ridotti, come ad esempio il modello Tivoli, siamo sempre nell’ambito suv, si può partire da 16.000 euro, sino ad arrivare ad un massimo di 20.000.

Per quanto rigaurda i modelli proposti da Kia, per una citycar si parte da poco più di 10.000 euro. Mentre per un crossover compatto, dotato di motore elettrico, i costri saranno decisamente più alti, parliamo infatti di poco meno di 40.000 euro.

In linea di massima, possiamo dire che le auto del futuro garantiranno alte prestazioni, automazione, self driving e guida assistita, motore ibrido o ad idrogeno. Tutto questo, chiaramente, avrà anche dei costi. Più funzionalità si richiedono alla propria auto, maggiore sarà il prezzo finale. Ognuno valuterà in base alle personali esigenze e possibilità.

Ultima modifica: 28 febbraio 2018