Amazon del noleggio camper, Indie Campers lancia un nuovo marketplace

551 0
551 0

La vacanza in camper è il trend del momento e le aziende che ne propongono il noleggio sono in pieno boom. Indie Campers, tra le principali piattaforme del settore in Europa, ha registrato un +79% di prenotazioni in Italia rispetto a luglio dell’anno scorso ed è quasi al completo per il resto dell’estate. Con richieste in continuo aumento per i prossimi mesi, Indie Campers ha deciso di cavalcare l’onda di questo successo e annunciare il lancio di una nuova piattaforma, offrendo una formula completa di noleggio camper attraverso la fusione della propria flotta già esistente con veicoli di proprietari privati.

Più opzioni di viaggio in tutta Europa. Le piattaforme peer-to-peer (ovvero noleggio tra privati) non sono una novità, grazie a realtà come Yescapa o Goboony che offrono questo servizio in Italia ed Europa. L’innovazione introdotta da Indie Campers sta nella sua offerta, che punta ad integrare la propria flotta europea di 1200 camper (che ha giá visto un aumento del 40% in Italia da giugno) con quella di proprietari privati e professionali.

«L’attuale panorama travel è in continua evoluzione: questa scelta ci permette di stare al passo con i tempi e offrire esperienze di viaggio sempre più flessibili e variegate, oltre ad avvicinarci all’ecosistema della sharing economy, obiettivo che avevamo in mente già da tempo», commenta Hugo Oliveira, CEO di Indie Campers.

L’azienda, al 2º posto tra le realtà travel nella prestigiosa Financial Times 1000 Europe’s Fastest Growing Companies, promette di offrire camper per ogni occasione ed esigenza, da minivan a camper di grandi dimensioni, fino a veicoli elettrici: «Con il lancio di questo nuovo formato, la nostra piattaforma opererà come un mercato integrato. Proprio come Amazon, propone ai viaggiatori sia il noleggio di camper di privati che la nostra offerta. Intendiamo posizionarci come una piattaforma completamente integrata per i viaggi on the road, offrendo diverse fasce di caratteristiche e prezzi».

Sfruttare al meglio il proprio camper. Secondo Fortune (2016), i veicoli privati rimangono inutilizzati per il 95% della loro vita. Sfruttare veicoli già esistenti sul mercato diventa un modo per promuovere e valorizzare l’economia circolare, anche in viaggio. Attraverso la nuova piattaforma, i proprietari di camper avranno l’opportunità di beneficiare non solo della base di clienti Indie Campers, ma anche dell’expertise dell’azienda e dell’accesso alle sue infrastrutture logistiche. «Offrendo ai proprietari privati l’accesso alle nostre infrastrutture e risorse, come magazzini e personale di supporto, semplifichiamo il processo di noleggio in un modo che nessun altro operatore sul mercato è attualmente in grado di offrire.  Ad esempio, offriremo la possibilità di gestire completamente il noleggio dei proprietari privati, dall’allestimento del veicolo all’incontro con il cliente fino al deposito del veicolo» conclude Hugo Oliveira.

Secondo Indie Campers, si stima che i proprietari di camper e furgonati possano arrivare ad un compenso medio annuo fino a 22.000 euro proprio grazie al nuovo marketplace. Per venire incontro ulteriormente ai potenziali nuovi noleggiatori, l’azienda ha inoltre avviato una serie di collaborazioni con le principali compagnie di assicurazione in tutta Europa, per mitigare eventuali rischi e poter offrire un’assicurazione di noleggio camper completamente compatibile con la nuova offerta.

Come aderire

Indie Campers ha appena aperto la possibilità di iscriversi al nuovo marketplace e, nel giro di poche settimane, ha raggiunto quasi 2000 iscrizioni. I proprietari di camper e furgoni camperizzati possono registrare i propri veicoli online. La nuova piattaforma di Indie Campers sarà completamente operativa entro la fine del 2020.

Ultima modifica: 13 agosto 2020

In questo articolo