Ibrido Suzuki, è sempre un affare

780 0
780 0

Ibrido Suzuki, la Casa giapponese ha giocato d’anticipo e raccoglie i  frutti.

Prima ad arrivare sul mercato con la soluzione pratica ed economica, per chi la produce e chi la utilizza, del mild hybrid, da qualche mese offre anche una gamma elettrificata a prezzi senza dubbio interessanti.

Leggi anche: Swift Hybrid, la prova di QN Motori

Il poker che cala la Casa giapponese è doppiamente interessante, la piccola e sportiveggiante Swift, il SUV tascabile Ignis e i due crossover Vitara e S-Cross oltre a essere elettrificati sono disponibili anche a trazione integrale. La tecnologia 4×4 Allgrip è una specialità di Suzuki.

Suzuki Swift Sport Hybrid

Il nuovo sistema mild hybrid a 12 Volt è imperniato sull’ISG Integrated Starter Generator) che funge da alternatore, motorino di avviamento e motore elettrico. La batteria agli ioni di litio è da 10Ah, con una capacità tripla (di recuperare energia in rilascio e restituirla) rispetto quella della precedente serie (3Ah), occupando lo stesso spazio. Non c’è un motore elettrico come nelle auto full hybrid, ma la soluzione di Suzuki, ripresa negli ultimi anni da tutti i concorrenti, fornisce coppia aggiuntiva nello scatto o nella progressione ai bassi regimi. In partenza dal semaforo o in un sorpasso a media andatura.

Suzuki Ignis 2020
Suzuki Ignis 2020

Dove il motore a benzina consuma di più. Il risparmio di carburante e il contenimento di emissioni sono garantiti. Migliorano del 9% rispetto alla precedente generazione elettrificata e ovviamente le vetture sono omologate come ibride. Beneficiando del via libera durante gli eventuali blocchi del traffico.

Su Ignis e Swift il mild hybrid è abbinato col motore benzina 1.2 aspirato da 83 cavalli, su Vitara, S-Cross e la dinamica Swift Sport invece col 1.4 turbo da 129 cavalli.

Suzuki Vitara e S-Cross Hybrid
Suzuki Vitara e S-Cross Hybrid

L’auspicio è che il plafond degli incentivi per le vetture di fascia da 90 a 110 g/km di emissione torni a essere finanziato dal Governo. In tal caso le promozioni Suzuki sarebbero davvero allettanti.

  • Ovvero Ignis 1.2 Hybrid Cool da 12.300 euro con incentivi (a trazione integrale da 17.250 euro).
  • Swift 1.2 Hybrid Cool da 12.540 euro (4×4 da 17.090 euro).
  • Swift Sport 1.4 Hybrid da 20.850 euro.
  • Vitara 1.4 Hybrid Cool da 20.950 euro (23.150 euro 4×4 Allgrip). 
  • S-Cross 1.4 Hybrid Cool da 20.990 euro (23.190 euro a trazione integrale).

Suzuki ibride e a GPL

C’è anche la disponibilità su tutta la gamma per la trasformazione aftermarket a GPL con i kit dedicati dallo specialista BRC, con prezzi che vanno da 1.600 e a 1.950 euro.

Leggi anche: Suzuki Swift Sport Hybrid, il turbo green. La prova di QN Motori

Ultima modifica: 29 settembre 2020

In questo articolo