Hyundai conferma il progetto di una supercar ibrida a due posti

590 0
590 0

Se ne parlava da un po’, ma ora i tempi sembrano maturi perché Hyundai si metta al lavoro su una super sportiva a due posti. Le conferme arrivano dal CES di Las Vegas. Alcuni dirigenti della casa coreana hanno infatti confermato queste indiscrezioni, pur senza svelare troppi dettagli. Fra questi, il fatto che sarà una vettura ibrida. L’auto sarà sviluppata dalla sezione N di Hyundai. Resta da vedere se arriverà sul mercato con il marchio Genesis.

Se ne riparlerà comunque fra qualche anno, ma il progetto è in rampa di lancio. Hyundai ha fatto “mercato”, andando a prelevare gente come Albert Biermann, ex capo di Bmw M, e Luc Donckerwolke, ex progettista Lamborghini. Ai media presenti a Las Vegas sono arrivate le prime conferme: “Non posso dire molto, ma ci stiamo lavorando“, ha detto Donckerwolke. “Proprio alla fine del CES darò un’occhiata a un progetto. Posso dire che non andremo solo a caccia della guida autonoma su tutte le nostre auto“.

Anche il vicepresidente Hyundai e responsabile del settore ricerca e sviluppo Yang Woong Chul non ha potuto nascondere la cosa. “Siamo molto interessati“, ha detto prima di confermare l’alimentazione ibrida. “Non possiamo dire che sarà solamente ibrida, ma useremo alcuni motori elettrici e batterie per alte prestazioni. Vorremmo minimizzare il più possibile l’utilizzo di motori a combustione interna. E di conseguenza usare il più possibile motori elettrici. Per efficenza e prestazioni, l’ideale è ottimizzare l’utilizzo dei due propulsori“.

Biermann, oggi a capo della divisione N, e il suo team saranno personalmente coinvolti nel progetto. Yang Woong Chul, però, non si sbilancia sul marchio di questa supercar. “Non è ancora stato deciso, ma il team della divisione N lavorerà sicuramente a questo progetto. Però non sappiamo se la vettura avrà il marchio N o un altro. Di sicuro avrà prestazioni elevatissime“.

 

Ultima modifica: 10 gennaio 2018