Hyundai, la sfida elettrica punta sul design

502 0
502 0

Mai come in questi anni stiamo assistendo a una svolta epocale nel mondo della mobilità, con la messa al bando progressiva dei propulsori più inquinanti e l’apertura della nuova via verso l’elettrificazione di tutto il parco circolante.

Nuova Hyundai Ioniq Electric
Ioniq 2019

Hyundai, in questo processo inevitabile, è all’avanguardia. È stata la prima casa automobilistica a commercializzare un’auto con le tre propulsioni green, ibrida, elettrica e plug-in. Era il 2016 e si trattava della Ioniq.

Nuova Hyundai Ioniq, 290 km di autonomia 

È stata anche la prima a credere nell’auto a idrogeno (FCEV Vision 2030) commercializzando la ix35, anche in versione fuel cell, e ora il suv Nexo, progettato e prodotto solo con la motorizzazione a idrogeno.

Hyundai Ioniq, la prova su strada di QN Motori

Non solo. Hyundai ha annunciato che entro il 2025 usciranno 18 nuovi modelli elettrificati, e cioè ibridi, elettrici e plug-in. Dimostrando così nei fatti di essere pioniere nello sviluppo di nuove forme di mobilità in grado di rispondere alle sfide più ardue del momento, prima fra tutte quella del contrasto al cambiamento climatico.

Hyundai Nexo
Hyundai Nexo

Parte integrante di questo processo di elettrificazione sono gli importanti investimenti nel miglioramento di propulsori benzina a basse emissioni. E nel rinnovo totale delle piattaforme per poter produrre vetture con ogni tipo di alimentazione.

Nexo e l’idrogeno

I prodotti di punta di questa strategia sono Ioniq, già profondamente rinnovata, Nexo, il suv a idrogeno che è diventata realtà, e Kona sia hybrid sia electric.

Hyundai Kona Hybrid 

Per fa conoscere al mondo questa sua visione del domani, Hyundai ha recentemente lanciato da Milano una grande campagna di comunicazione denominata «Next Awaits», che potremmo tradurre con «Il futuro ci attende».

Hyundai Kona Electric
Hyundai Kona Electric

In essa la Casa coreana mette in rilievo l’innovazione continua del marchio, la sua curiosità nei confronti del futuro. E la capacità di saper cogliere le opportunità. «La campagna Next Awaits – spiega Andreas-Christoph Hofmann, vicepresidente Marketing e Prodotto di Hyundai Europa – ci dà l’opportunità di raccontare l’animo progressivo che ha contraddistinto Hyundai sin dagli inizi. E di come esso ci stia ispirando nella strada verso il futuro. Che prevediamo ancor più emozionante».

Testimonial di questa campagna è Giorgetto Giugiaro, personaggio fondamentale per la storia di Hyundai. Dalla matita del «Designer del Secolo» nacque nel 1974 la Pony, prima Hyundai prodotta in serie, che dal 1978 conquistò anche l’Europa. Rimanendo per diversi anni il modello di punta del brand e che fu soprannominata «kukmincha» (l’auto del popolo).

Giorgetto Giugiaro
Giorgetto Giugiaro

Le parole di Giugiaro

«Questo marchio ha saputo affiancarsi ai più importanti brand in Europa. Conquistandosi una posizione agli inizi inimmaginabile. Dietro questo successo c’è senza dubbio il progresso nella qualità del prodotto. E poi il design. Proprio l’elettrificazione dei veicoli rappresenta una svolta epocale per i designer. Le nuove piattaforme portano una maggiore libertà di espressione. E lo svincolo dai canoni con cui si è lavorato fino a poco tempo fa».

Cesare Paroli

Ultima modifica: 26 giugno 2019