Hyundai e Kia fermano lo sviluppo dei motori endotermici

1057 0
1057 0

Senza ritorno, il Gruppo Hyundai, ovvero Hyundai e Kia, ha fermato tutte le attività legate alla ricerca e allo sviluppo dei motori endotermici. Un passo decisivo verso una transizione elettrica totale.

Il polo tecnologico di Namyang, nella città di Hwaseong in Corea del Sud a quaranta chilometri da Seoul, non si occuperà più della evoluzione dei propulsori a combustione interna, i benzina e gli altri. Significa che esaurito il ciclo vita dei modelli attuali, non saranno più immesse sul mercato automobili ICE, acronimo di internal combustion engine.

Non si torna più indietro

Un cambio di passo, il Powertrain Team è diventato lo Electrification Development Team. I dodicimila dipendenti del polo  di Namyang avranno nuovi compiti. E’ stato creato anche il Battery Development Center. E’ stata totale la riorganizzazione del complesso, dei suoi spazi e anche delle gerarchie. Una svolta epocale, il Gruppo Hyundai punta pesantissimo sull’elettrico.

Leggi anche: Hyundai Ioniq 5, la prova di QN Motori

Ultima modifica: 28 dicembre 2021