Huracan Performante Spyder, perchè è la scoperta più “fun to drive” | VIDEO

1659 0
1659 0

Maurizio Reggiani, Chief Technical Officer di Lamborghini spiega perché Huracan Performante Spyder è la scoperta più “fun to drive“.

HURACAN PERFORMANTE, REGINA DEI RECORD IN PISTA

E’ la sorella “a cielo aperto” di Performante Coupé che ha fissato record su molti celebri circuiti, messa alla prova dai più autorevoli magazine specializzati.

Unisce il lifetsyle della sportiva aperta con prestazioni incredibili. Grazie al sistema ALA (Aerodinamica Lamborghini Attiva) il nuovo modello può essere considerato come la versione version più esaltante da guidate esistente oggi sul mercato.

DOMENICALI RACCONTA LA SPYDER PERFORMANTE

Il sistema Lamborghini Piattaforma Inerziale (LPI) governa tutti i sistemi elettronici di bordo in tempo reale, la configurazione della vettura e l’attivazione del sistema ALA in meno di 500 millisecondi, garantendo così il miglior assetto aerodinamico della vettura in ogni condizione di guida.

Ovviamente la trazione integrale permanente ottimizza la resa su strada (e pista) in tutte le situazioni grazie alla sinergia con il sistema ALA.

Huracan Performante Spyder, cielo aperto in 17 secondi

La capote si apre in 17 secondi fino a una velocità di crociera di 50 km/h. È possibile comandare elettricamente anche il lunotto posteriore, che funge da frangivento una volta alzato.

Vale la pena ricordare le prestazioni prima nominate. Il V10 aspirato da 5,2 litri (640 cv, 600 Nm di coppia) permette un’acceletarione da 0 a 100 km/h in 3,1 secondi. E da 0 a 200 km/h in 9,3 secondi. La velocità massima è di 325 km/h. E i freni mordono: o spazio di arresto da 100 km/h è di 31,5 m.

Huracan Performante Spyder al Salone di Ginevra

Ultima modifica: 9 marzo 2018

In questo articolo