Honda NSX Acura, la supersportiva ibrida con la livrea anni Novanta

300 0
300 0

Honda NSX sarà al Monterey Car Week con una livrea particolare. Per la verità sarà Acura, Marchio premium di Honda negli USA, con NSX, ma la sostanza non cambia. L’auto è la stessa e presenterà il colore di carrozzeria Indy Yellow Pearl, ispirato alla storica progenitrice.

Honda NSX attuale (a sinistra) e Honda NSX di prima generazione (a destra).

La NSX di prima serie, in produzione per ben 16 anni, dal 1990 al 2006, che fu anche adottata da Ayrton Senna quando dominava il mondiale con le McLaren motorizzate Honda.

Ayrton Senna con Honda NSX 1990
Ayrton Senna con Honda NSX 1990

Il giallo di Honda NSX prende il nome dalla collocazione sul mercato americano. In Europa era conosciuto Spa Yellow, giallo Spa, ispirato al mitico circuito.

Honda NSX Acura Indy Yellow Pearl 15

Non è l’unico nuovo colore heritage offerto su Honda NSX. Sarà disponibile anche il Berlina Black. Negli Stati Uniti oltre alle personalizzazioni è possibile anche partecipare al programma NSX Insider Experience. Ovvero seguire passo per passo la nascita della propria auto e anche indicare delle preferenze.

Honda NSX è una supercar ibrida. Realizzata presenta un telaio leggero in alluminio (come la carrozzeria) e il pianale in carbonio.

Quattro motori

Dispone di quattro propulsori. Il V6 biturbo benzina di 3,5 litri che eroga 507 cavalli. Poi il propulsore elettrico a presa diretta da 48 cv/147 Nm di coppia. E il sistema TMU (Twin Motor Unit) con altri due motori lettrici da da 37cv/73 Nm ognuno, alimentati da batterie agli ioni di litio, che forniscono diversi livelli di coppia alle ruote anteriori. Permettendo così la trazione integrale. Il cambio è automatico sequenziale 9 marce. Mna sportiva tecnicamente raffinatissima.

 

 

Ultima modifica: 9 agosto 2019

In questo articolo