Harley Davidson. I modelli più ricercati

503 0
503 0

L’Harley Davidson è una moto cult, simbolo di libertà per tante generazioni. Esistono tanti modelli di Harley ma tutti si ricollegano alla tradizione.

Si passi ora ad analizzare i modelli principali di Harley, quelli più ricercati. In particolar modo perché queste moto sono tanto ricercate e quali sono le caratteristiche che le rendono tanto speciali per i bikers, veri cultori di questo settore.

Quando si parla di Harley Davidson non si fa riferimento semplicemente ad una moto, ma una vera e propria cultura, a un modo di essere che più di ogni altro rappresenta l’ideale del sogno americano.

Harley Davidson è sinonimo di trasgressione alle regole, di libertà selvaggia, pur rimanendo nella società civile, è sinonimo di cult. La storia delle Harley è lunga, come pure la filosofia e la cultura che ne è parte integrante affonda le proprie radici in precisi episodi storici. Da quando è nata , mantenendo sempre le caratteristiche tecniche e ideologiche intatte, la Harley si evoluta in una miriade di modelli. Ma quali sono quelli più fedeli a questo marchio? Quelli più ricercati dai veri cultori, dai veri bikers? E’ sicuramente una bella domanda. I quattro modelli che si ritiene siano i più in sintonia con tali caratteristiche sono i seguenti.

Sportser

 

Uno dei modelli storici tra le Harley Davidson è senza dubbio il modello Sportser, nato nel 1957. Esistono tanti tipi di moto Sportser, il chopper è sicuramente quello più famoso. Recentemente è uscita la Sportser 1200, che altro non è che l’ evoluzione della 883. Moto con motore 1200 cc, rispetto all’ 883 risulta più maneggevole, meno pesante, più reattiva al comando. Una moto ottima soprattutto tra le strade cittadine. Tutto il sistema di trasmissione è interamente nero, il manubrio è mini ape, sul modello chopper. La sella è quella caratteristica delle Harley delle origini, bassa, obbligando il biker ad una posizione costretta , ma che raggiunge la sua comodità specie sulle accelerazioni.

Un altro modello  riuscito per le moto Sportser è il Forty – Eight Special, caratterizzato dal manubrio Tallboy. La differenza principale tra le due moto è data dalle caratteristiche della sella e dalla grandezza della ruota anteriore. La 1200 ha particolare sensibilità sulla ruota anteriore, grazie al manubrio in Mini Ape. La guida della 1200 è tranquilla soprattutto grazie alla spinta del motore che avviene a medi regimi e quindi non forza eccessivamente le sue componenti. E’ necessario essere docili sul gas, evitando che il motore inizi a vibrare creando disagio al guidatore.

Harley Davidson Haritage Softail Classic

 

Tra le Harley spiccano anche le moto Haritage. Lo stile Haritage è un tributo agli anni 50. Il telaio haritage è rigido e leggero al contempo, tale da permettere una guida assolutamente agevole a qualsiasi biker. Il motore crea un rombo assolutamente appagante, marchio di fabbrica di ogni Harley che si rispetti. E’ il classico motore big Twin Milwaukee che riesce a dare una risposta rapida all’acceleratore, lo si può trovare nelle cilindrate 107 e 114. Si può passare dalla guida Touring alla guida cruising rapidamente, grazie al parabrezza rimovibile.

Il design è completato dalle borse chiudibili a chiave e sigillabili. E’ possibile chiuderle con un solo tocco, risultano molto eleganti all’esterno e molto spaziose all’interno. Le sospensioni anteriori sono progettate per elevate prestazioni. Si tratta di sospensioni che potrebbero essere utilizzate tranquillamente anche su una moto da corsa. Nelle curve è possibile contare su un mono ammortizzatore che permette sulle stesse di avere la massima aderenza.

 

Harley Davidson V rod muscle

 

Si tratta della Harley più sportiva ed evoluta. A contraddistinguerla dalle altre Harley c’è il suo design estremamente armonioso ma anche il suo propulsore particolarmente potente. Soprattutto nei nuovi modelli caratterizzati da un motore Porsche. Si tratta di un bilicilindrico, con cilindri inclinati di oltre 60 gradi, e con una potenza di oltre 120 cv. Nonostante sia la più moderna tra i modelli Harley conserva comunque il fascino originale della moto di Milwakee. L’unica pecca  della V rod è il peso che ne limita le prestazioni, e di parecchio. Si tratta di una moto che richiede necessariamente un guidatore esperto, soprattutto sulle curve ad alta velocità. L’impianto frenante è ottimo e in particolar modo nei  modelli più moderni presenta l’impianto ABS. E’ una moto con la quale è sconsigliato viaggiare in coppia, in quanto per il passeggero lo spazio a disposizione è veramente minimo, e il viaggio risulterebbe oltre modo scomodo.

Harley Davidson Road King classing

 

Tra tutte le Harley è sicuramente la più comoda, ottima soprattutto per i viaggi lunghi, proprio per questa sua peculiarità. Il parabrezza è molto ampio ed anche le  borse laterali risultano estremamente comode. Il cruise control è impostato sui modelli più moderni in modo tale da impostare la velocità di crociera. Le dimensioni particolarmente grandi non la rendono ottimale in mezzo al traffico, si tratta di una moto da viaggi, nel traffico la sua guidabilità si azzera. Il motore è di circa 1740 cc, è una moto su autostrada piacevolissima da guidare, sia grazie all’ottimo passo, sia grazie anche alle morbide sospensioni. Presenta un sistema frenante in ABS. Per controllare meglio la guida è possibile regolare a mano le sospensioni posteriori. Le ruote sono rigorosamente in alluminio. La Road King classing può essere considerata la moto che crea il perfetto equilibrio tra la Harley classica e la nuova Harley che si adatta alle esigenze della modernità.

I costi di questi modelli sono particolarmente elevati e vanno dai 20.000 euro in su. Acquistare un Harley è un impegno proprio per questo motivo non indifferente, che presuppone una profonda passione non solo per la moto, ma anche per quello che rappresenta: un modo di vivere e di rapportarsi al mondo. Era così più di 70 anni fa quando è nato il mito delle Harley ed così ancora oggi.

Ultima modifica: 4 luglio 2018