Grande Suv Alfa Romeo, Imparato lancia la sfida a BMW X5, X6 e X7

1227 0
1227 0

A sorpresa è in programma un Grande Suv Alfa Romeo, per completare la sua tripletta dopo Stelvio e Tonale. Dopo il Suv del Segmento C e D, è in programma quello del Segmento E.

Parole e musica di Jean-Philippe Imparato, CEO del Biscione che a un evento di lancio di Tonale in Olanda ha gettato il sasso nello stagno, che Autoweek ha raccolto. “Non l’ho ancora detto a nessuno: Alfa Romeo sta lavorando su un Suv di grandi dimensioni, con alte prestazioni”.

Una lunghezza prossima ai 5 metri, tanto per fare nomi, nel mirino di BMW X5, X6 e X7 e anche di Porsche Cayenne. Imparato vuol portare stabilmente Alfa tra le Case di lusso e tutti a quel livello hanno grandi Suv che alimentano prestigio e profitti e spesso sono i portabandiera. “

Alfa è conosciuta in tutto il mondo. Se vogliamo essere un Marchio premium di Stellantis, bisogna che mettiamo sul mercato un Suv di fascia alta. Sulle forme c’è ancora l’interrogativo. Ma qualcosa di molto potente, sopra a Giulia e Stelvio, arriverà”.

Il pensiero va a un modello della categoria di Maserati Grecale, appena presentato e realizzato sulla stessa piattaforma. E sarà, sempre sull’architettura Giorgio, anche elettrico al 100%.

Grande Suv Alfa Romeo, ecco quando arriverà

Imparato ha definito gli obiettivi. “Puntiamo a entrare nel segmento più redditizio auto del mondo. E a diventare davvero globali, con un grande Suv potremmo entrare in Cina. Quando arriverà? Nel 2027”.

Data simbolica, Alfa Romeo per quell’anno sarà al 100% elettrica in Europa secondo i piani. Ma per gli altri mercati, anche quello USA, il grande Suv potrebbe essere ibrido plug-in. Una corsa verso l’alto per il Biscione.

Leggi anche: Alfa Romeo, tutte le news

Ultima modifica: 8 aprile 2022