Goodyear, in Lussemburgo nuova fabbrica automatizzata di pneumatici

826 0
826 0

Goodyear, in Lussemburgo nuova fabbrica automatizzata di pneumatici. Per incrementare ulteriormente l’efficienza della sua capacità produttiva in Europa, Goodyear ha presentato il progetto per la creazione di un nuovo stabilimento. Basato su un processo produttivo innovativo.

Una fabbrica di nome Mercury

Il nuovo impianto di proprietà di Goodyear, chiamato Mercury, presenta stazioni di lavoro interconnesse e altamente automatizzate. Vhe utilizzano tecnologia additiva per produrre in modo efficiente pneumatici premium in piccoli lotti, su richiesta. E destinati al mercato del rimpiazzo e a quello del primo equipaggiamento.

Il Presidente e Amministratore Delegato di Goodyear, Richard J. Kramer, ha annunciato il progetto Mercury e i piani dell’azienda durante un evento organizzato in Lussemburgo per presentare la nuova struttura. “Mercury dà una risposta alla crescente complessità dell’industria del pneumatico. Derivante dal continuo moltiplicarsi del numero di modelli e delle opzioni disponibili per i consumatori. Questa struttura ci permette di aumentare la nostra velocità e flessibilità per soddisfare la crescente domanda di volumi ridotti di pneumatici premium Goodyear. E per consegnarli ai clienti in tempi più rapidi che mai”. E ancora.  “Mercury andrà a integrare le nostre strutture esistenti per la produzione di grandi volumi. E ci fornirà un importante vantaggio competitivo”.

Il nuovo stabilimento, la cui inaugurazione è in programma per il 2019, è molto vicino al Centro di Innovazione Goodyear e alla pista di collaudo in Lussemburgo. L’azienda sta investendo 77 milioni di dollari in questa nuova struttura. Che produrrà circa 500.000 pneumatici all’anno. E creerà circa 70 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato.

Goodyear, in Lussemburgo nuova fabbrica automatizzata di pneumatici

La tecnologia usata nel processo di produzione Mercury è stata sviluppata e testata negli ultimi cinque anni presso i Centri di Sviluppo e di Innovazione di Goodyear. Il nome Mercury fa riferimento al mitico dio latino Mercurio, protettore dei viaggi e del commercio. Che ha ispirato il fondatore dell’azienda Frank A. Seiberling per la creazione del piede alato, il logo di Goodyear.

Ultima modifica: 19 settembre 2017