Giulia Grand Tour, Hertz e Garage Italia regalano una meraviglia del Belpaese

574 0
574 0

Benvenuti nel BelpaeseGiulia Grand Tour di Hertz, realizzata da Garage Italia è un omaggio all’arte, la storia e anche alle eccellenze attuali della nostra incomparabile Italia.

Una serie speciale di tre esemplari, che è stata presentata nella cornice del favoloso Castello degli Odescalchi sul Lago di Bracciano.

Come una star, qui si sono spostati Martin Scorsese, Tom Cruise, Rossellini, Tyron Power, Giulia Grand Tour è un’Alfa Romeo Specialissima, realizzata in 3 esemplari, che sarà offerta nella prestigiosa Selezione Italia di Hertz, che comprende Maserati e Abarth oltre ad Alfa Romeo, a Roma, Firenze e Milano. E probabilmente successivamente anche a Venezia e a Napoli.

Benvenuti nel Belpaese, l’accoglienza di Giulia Grand Tour è speciale. Il nome è ispirato al viaggio che migliaia di nobili, intellettuali e giovani europei hanno fatto in Italia per completare la loro formazione con la visione dell’arte e del bello. Il colore, esterno e interno (in Alcantara) è il blu di lapislazzulo, celeberrimo per essere molto prezioso e per aver fatto da sfondo celeste a opere famosissime.

Giulia Grand Tour, che abbiamo toccato con mano, è davvero sorprendente. Realizzata sulla base di Alfa Romeo Giulia Veloce (Diesel 210 cv, trazione Q4), non passa davvero inosservata. Il prezzo del noleggio sarà di circa 200 euro al giorno. Ma non è più solamente un servizio si tratta un’esperienza. Si vive il meglio dell’Italia.

Le parole di Massimiliano Archiapatti, direttore generale e ad di Hertz Italiana

Volevamo un prodotto che potesse rappresentare lo stile italiano in maniera creativa e contemporanea – e Giulia Grand Tour racchiude l’essenza dell’arte italiana, la maestria degli artisti, l’attenzione ad ogni dettaglio. Inoltre nell’auto è stata esaltata la preziosità del lapislazzulo, una pietra emblematica nell’arte rinascimentale“.

Archiapatti svela Giulia Grand Tour

La creazione di un’opera d’arte è stata l’ispirazione che ha spinto Hertz e Garage Italia alla ricerca di un’opera che fosse riproducibile in un’auto. Apollo circondato dallo Zodiaco dipinto da Taddeo e Federico Zuccariè l’affresco di cui Garage Italia ha sapientemente curato la riproduzione in esclusiva per Hertz, sull’imperiale dell’auto, abbinandola alla scelta di una selleria realizzata da Alcantara di colore blu lapislazzulo, proprio per questa creazione. Anche il materiale che riveste la plancia riproduce la preziosità della polvere di lapislazzulo che veniva utilizzata dagli artisti del Rinascimento nelle loro opere d’arte.

Nel servizio premium di Hertz, spicca Selezione Italia, un’esperienza richiesta dai turisti di guidare italiano. Hertz è il primo punto di contatto con l’Italia, all’aeroporto. Riserva una accoglienza particolare. Le auto della Selezione Italia si trovano in uno spazio apposito, una sorta di showroom tascabile, ma ben visibile, chiamato “Piazza Italia” con richiami a Piazza del Campo di Siena. L’auto si presente coperta col telo dove spicca Marchio, che poi viene svelato. Lettera di benvenuto, riferimento del manager: un benvenuto speciale.

La storia di Hertz

Fondata nel 1918negli Stati Uniti, Hertz ha inventato l’utilizzo dell’auto a noleggio, con l’idea del taxi senza autista. Tutto iniziò con 12 mitiche Ford T, nel 1918 a Chicago.

Il mercato è cambiato, Hertz da assoluto monolite ha diversificato, con Marchi e investimento. Offre diecimila punti nel mondo in 150 nazioni, tremila negli aeroporti, e 700.000 veicoli. Un servizio standard e uniforme, anticipando di anni i colossi della vendita online.

Hertz arrivò in Italia dal 1960, con le Olimpiadi di Roma. Ora ha 240 agenzie sul suolo nazionale, con la copertura più capillare, noleggio auto e veicoli commerciali, Business e Leisure. Il fatturato è di 300 milioni, i dipendenti sono 500, che in alta stagione aumentano, raddoppiando i volumi del servizio. Giulia Grand Tour rappresenta il viaggio verso l’eccellenza. Italiana, ovviamente.

Ultima modifica: 5 luglio 2019

In questo articolo