General Motors cancella la sua presenza commerciale in India e Sudafrica

838 0
838 0

General Motors ha annunciato che cancellerà la sua presenza commerciale in India e Sudafrica. È un annuncio per certi versi sorprendente perché si tratta di due mercati fondamentali per l’industria automobilistica: l’India, che è destinata a diventare il terzo più importante mercato al mondo, e il Sudafrica, testa di ponte per l’intero continente.

La prima conseguenza riguarda la cessazione della presenza di vetture Chevrolet in queste due nazioni. Ma, ancora più importante, la rinuncia ai due mercati offrirà nuove opportunità al Gruppo PSA, dopo la roboante vendita di Opel proprio da GM a PSA. Le future vetture Opel, infatti, saranno sempre più basate su piattaforme PSA. Ci saranno molti più modelli, come nuovi Suv e un pick-up, che potrebbero trovare terreno fertile in questi mercati emergenti.

In India rimarrà comunque attivo uno stabilimento, quello di Talegaon da cui partono veicoli da esportare in Messico, America Centrale e America del Sud, così come non ci sono ridimensionamenti in vista per il Centro Ricerche e Sviluppo che GM possiede a Bangalore. Come detto, cesserà la vendita di veicoli Chevrolet e verrà smantellata la fabbrica di assemblaggio di Halol.

Ultima modifica: 22 maggio 2017