Ford Puma, ecco il SUV compatto mild hybrid | VIDEO

1270 0
1270 0

Ford Puma, il SUV compatto mild hybrid sfodera grinta, nella forma e nella sostanza, e un’efficienza non banale su strada. La Casa dell’Ovale Blu, dopo aver lanciato il SUV 100% elettrico con Mustang Mach-E, continua il suo percorso green.

Ripescando un nome di una coupé tascabile nata a fine anni Novanta. Stavolta è un B-SUV, più piccolo della Ecosport che va ad affiancare in gamma. Ma con uno stile decisamente muscolare e con tecnologia avanzata. Concentrato in 4.19 metri di lunghezza.

Powertrain mild hybrid. Puma sfodera l’ibrido leggero, elettrificando il motore turbo benzina, il tre cilindri da 1 litro EcoBoost, del quale può anche disattivare un cilindro per limitare consumo ed emissioni. Abbinato al sistema ibrido da 48 Volt la potenza totale può arrivare a 125 o 155 cavalli (205 km/h, 0-100 in 9 secondi), a seconda delle versioni (c’è anche l’allestimento da 125 cv solo a benzina).

Il un sistema di starter/generator (BISG) è azionato da una cinghia da 11,5 kW. Sostituisce l’alternatore, permettendo il recupero e lo stoccaggio di energia durante le decelerazioni del veicolo e la ricarica di un pacco batteria di ioni-litio. Il BISG può surrogare  la spinta, integrandosi con il motore a tre cilindri, utilizza l’energia accumulata per fornire assistenza alla coppia elettrica del motore durante la guida e l’accelerazione normale, oltre a far funzionare gli accessori elettrici del veicolo.

Ford Puma, ecco il SUV compatto mild hybrid. 1

Può fornire fino a 50 Nm di coppia – riducendo l’attività del motore benzina per un miglioramento dell’efficienza del carburante fino al 9%. In questo caso permette di 124 g/km di emissioni di CO2 e un consumo di benzina di 5.4 litri/100 km per la versione da 125 CV. E di 126 g/km di emissioni di CO2  5.5 litri/100 km di consumi (dati WLTP) per la versione da 155 CV<.

Abbinato un cambio manuale a sei marce e tra qualche mese anche ad un automatico a doppia frizione a sette rapporti. Arriveranno anche la versioni Diesel, indispensabili per chi viaggia oltre i 20.000 km l’anno, con il 1.5 da 95 o 120 cavalli. Top di gamma sarà la Puma ST, probabilmente con oltre 200 cavalli.

Gli allestimenti sono Titanium, Titanium X, ST-Line X, il prezzo al momento vanno da 23.000 a 27.500 euro.

Ford Puma, i sistemi di assistenza alla guida

ADAS. Il sistema  Ford Co-Pilot include l’Adaptive Cruise Control con Stop&Go, Speed Sign Recognition e Lane Centring per affrontare al meglio il traffico, urbano ed extra urbano. C’è anche la Local Hazard Information, la nuova funzionalità di avviso di pericolo in tempo reale, che informa i conducenti di eventuali situazioni pericolose sulla strada da percorrere prima che queste vengano viste o rilevate dai sensori dell’automobile.

Nella dotazione di base sono compresi anche fari full led e il portellone ad azionamento elettrico. Il bagagliaio è capiente, con capacità minima di 401 litri che diventa 456 litri nella versione non elettrificata. Efficiente la strumentazione in abitacolo, con quadro strumenti digitale da 12,3” (personalizzabile) e infotainment Sync3, un cavallo di battaglia per Ford, con display touch da 8 pollici.

Il proverbiale assetto Ford garantisce il giusto equilibrio tra comfort e pressione di guida.

Ultima modifica: 20 gennaio 2020

In questo articolo