Ford Mustang Mach-E, elettrica e divertente. Dati e caratteristiche

2112 0
2112 0

 Ford Mustang Mach-E segna il cambio di passo dell’Ovale Blu. Dinamica a ruote alte, crossover se preferite, ma nel segno dell’auto sportiva più venduta del mondo, la Mustang, simbolo anche degli USA.

Dal V8 ai motori elettrici, dalla coupé al SUV, dall’America (anche) all’Europa. La sfida è multipla, ma il DNA, in Ford ne sono convinti è quello originario. “Mustang significa divertimento, velocità e libertà” ha raccontato entusiasta Ron Heiser capo ingegnere del progetto della vettura, nell’evento digitale organizzato per raccontare i segreti del nuovo modello.

Ron Heiser. Mustang Mach-E Chief Engineer,

Ron Heiser. Mustang Mach-E Chief EngineerNon è una coupé, ma la vocazione sportiva è garantita da uno sviluppo dedicato. “Il nostro gol è stato quello integrare le batterie nella struttura della Mustang Mach-E, rendendola agile, stabile e sicura. Il bello di questa auto elettrica sta proprio nella sua impostazione: ha potenza e scatto: in mezzo secondo è disponibile il massimo della coppia

Questo per tutte le versioni. Si parte dal modello “base”, il cui prezzo in promozione in Italia parte da 43.680 euro (qui il configuratore)  a trazione posteriore, che dispone di batteria da 69 kWh e potenza di 269 cavalli (469 Nm di coppia). Sempre trazione posteriore la Extended-range con batteria da 88 kWh e 294 cavalli (469 Nm): è quella con la maggiore autonomia, 610 chilometri.

A trazione integrale la coppia sale a 580 Nm e la potenza a 269 cavalli con batteria da 69 kWh o 351 cavalli con batteria da 88 kWh sulla Extended-range. Il top di gamma, atteso a fine 2021 sarà Ford Mustang Mach-E GT a trazione integrale con 487 cavalli e 860 Nm.

Darren Palmer

Potenza ed efficienza. Lo conferma Darren Palmer, Global Product Development Director for battery electric vehicles. “Sono un fan delle Mustang e questa macchina la vogliamo affidabile. Meno collegamenti significato meno componenti e quindi meno guasti. Le batterie sono a 288 o 376 celle, molto meno rispetto alla concorrenza”.

Batterie garantita 8 anni o 160.000 km, che possono essere caricate dal 10% all’80% in 38 minuti (da 69 kWh, 45’ da 88 kWh) dalle colonnine fast charge (fino a 150 kW) come Ionity.

Ford Mustang Mach-E si gestisce con tre modalità di guida: Whisper, Active e Untamed. Il primo è silenzioso, il secondo è quello standard, il terzo che sta per selvaggio, è più diretto e anche più potente nel suono. “Più aggressivo – conferma Haiser – nei colori in abitacolo e nel comportamento, per sterzo e accelerazione”.

Tutte le modalità dispongono della funzione “One Pedal Drive” che permette di accelerare e frenare con lo stesso pedale, recuperando energia.

La vettura è pronta per l’Europa, per le strade e gli automobilisti europei, più esigenti per le doti di guida. Geert Van Noyen capo del Vehicle Dynamics di Ford Europe, conferma “Sono state regolati la stabilità alle alte velocità, gli ammortizzatori, lo sterzo, le barre antirollio e anche i sistemi di assistenza alla guida”.

Gli ADAS garantiscono un livello 2 di self drive, mentre a bordo il sistema Sync di Ford sfoggia l’intelligenza artificiale, che apprende dalle abitudini del guidatore.

Il grande tablet da 15,5 pollici al centro della plancia fornisce informazioni chiare, come la strumentazione digitale. Grazie all’app FordPass si può monitorare l’auto a distanza e per ora in Gran Bretagna permette di usare il telefonino come chiave.

Ma si può anche sbloccare la Mustang elettrica digitando il proprio codice sui tasti presenti sul montante.

OTA su Ford Mustang Mach-E

Fordpass riconosce diversi profili e la vettura si aggiorna over-the-air (OTA) ovvero wireless. Anche per quanto riguarda la gestione delle batterie e del gruppo moto-propulsore.

 

 

Ultima modifica: 14 dicembre 2020

In questo articolo