Ford F-150 Raptor, born to be wild. Test del pick-up d’assalto

11051 0
11051 0

Ford F-150 Raptor, ecco la massima espressione dell’essenza americana del veicolo su quattro ruote. Proprio così, non stiamo scherzando, la mitica F-Series, di cui F-150 fa parte, è la seconda famiglia di auto più venduta del mondo. Dietro solo alla Toyota Corolla e davanti alla Volkswagen Golf.

Eterno best seller

L’F-150 da oltre quaranta anni l’auto più venduta in USA, ma non ha una diffusione globale, a differenza della compatta giapponese e quella tedesca. Ma dove è reperibile in concessionario, piace parecchio.

Purtroppo in Italia l’F-150 non è in vendita, c’è comunque il Ranger. Ford però ci ha dato l’occasione di provare la versione con più testosterone del suo pick-up. Non a caso fa parte della famiglia Ford Performance.

Il Ford F-150 Raptor, spinto dal V6 EcoBoost da 3.5 litri, capace di erogare 450 cavalli e 500 Nm di coppia. Una vera belva, per potenza e generosità. Che dispone di un nuovo cambio automatico a dieci marce. Che sarà si prossima applicazione su molti modelli Ford.

Dotato di marce ridotte, trazione integrale, telaio in alluminio, protezioni metalliche e di un look decisamente vistoso, non passa inosservato. Poderoso e sempre pronto. Comodo per cinque persone, con una dotazione completa e il Terrain Management System, per essere pronto ad ogni avversità. Potendo adottare anche il differenziale posteriore Torsen.

Un mezzo speciale, grazie anche a pneumatici BFGoodrich specifici, che nel fuoristrada fanno davvero il loro dovere (vedi foto sopra). Il Raptor forse è esagerato per il nostro mercato. Sarebbe crocifisso dall’anacronistico superbollo, ma ha doti da vendere. Nel fuoristrada duro si è sempre disimpegnato con grande facilità. Nonostante la stazza e una lunghezza di quasi 5,60 metri. Non teme nessun passaggio: salite, discese, buche, sassi, pendenze laterali. E soprattutto è facile da portare.

Ford F-150 Raptor: ha 450 cv, ma in USA costa come una nostra auto media

Il tutto a un prezzo che in USA è di 50.000 dollari. Al nostro cambio farebbero circa 42.000. Per un mezzo “totale” con la potenza di una supercar e capacità da vero fuoristrada. Di impatto estetico “importante” alle nostre latitudini certo. Ma dopo averlo testato, possiamo capire perché ha successo da svariati decenni.

 

Ultima modifica: 8 settembre 2017

In questo articolo