Ford: 500 milioni di dollari per un nuovo centro dedicato alla connettività

757 0
757 0

L’impegno finanziario di Ford Motor Company nelle nuove forme di mobilità non si registra solo in Europa, ma anche oltreoceano. A Ottawa, in Canada, il brand dell’Ovale Blu sta infatti aprendo il Research and Engineering Center, un nuovo centro di ricerca e sviluppo dedicato alle tecnologie di connettività e infotainment. Costo dell’operazione: 500 milioni di dollari.

NUOVI INGEGNERI
L’intento dell’azienda è quello di diventare leader in questo tipo di settore. Secondo uno studio del Transparency Market Research, il mercato delle auto connesse arriverà a un giro d’affari di 132 miliardi di dollari entro il 2019, e Ford ha intenzione di non perdere questo treno. Il piano d’investimento, del resto, si è aperto con l’assunzione di 400 nuovi ingegneri fra Canada e Stati Uniti, 300 dei quali destinati proprio al centro ricerca di Ottawa. Il già numeroso team di esperti Ford si trova dunque raddoppiato in termini di risorse umane.

COSA SI FARÀ A OTTAWA
Nel nuovo polo di ricerca Ford si concentrerà sui software e sui servizi legati ai veicoli connessi. Modem integrati a bordo, moduli gateway, sistemi di assistenza alla guida e tecnologie di guida autonoma: questo e molto altro rappresentano il campo d’azione.

INVESTIMENTI IN CANADA
I 500 milioni di dollari per Ottawa rappresentano solo una parte degli 1,2 miliardi di dollari che Ford ha sborsato negli ultimi 6 mesi in Canada. 700 milioni sono stati stanziati per trasformare il polo di Windsor (Windsor Operations) in un centro specializzato nello sviluppo di nuovi propulsori più efficienti e sostenibili e per aggiornare lo stabilimento di Oakville (Assembly Oakville Complex), dove verrà realizzato il suv Edge.

Ultima modifica: 3 aprile 2017