FCA-Renault, Nissan apre alla fusione ma vuol vedere Elkann

790 0
790 0

Botta e risposta fra Torino e Tokyo per stringere sulla possibilità di incorporare Nissan nell’operazione di fusione paritaria proposta a Renault da Fiat Chrysler Automobiles.

Il presidente e Ceo di Nissan, Hiroto Saikawa
Il presidente e Ceo di Nissan, Hiroto Saikawa

Fusione: bisogna parlarne con Nissan

Il quotidiano nipponico Nikkei – che in un’intervista aveva registrato la cautela del presidente e CEO di Nissan Hiroto Saikawa, che auspicava un confronto con il presidente della FCA, John Elkann – riferisce che lo stesso Elkann avrebbe inviato una lettera in proposito a Saikawa, nonché al presidente e amministratore delegato di Mitsubishi, Osamu Masuko.

Osamu Masuko, CEO Mitsubishi
Osamu Masuko, CEO Mitsubishi

In queste stesse ore è a Tokyo il presidente della Renault, Jean-Dominique Senard, che ha illustrato le prospettive della fusione ai vertici della casa giapponese, che – assieme a Mitubishi – fa parte dell’Alleanza stabilita a fine anni Novanta assieme alla casa francese (che controlla una quota del 43% di Nissan).

Il presidente di Renault, Jean-Dominique Senard
Il presidente di Renault, Jean-Dominique Senard

Nissan (Saikawa) vuole parlare direttamente con FCA (Elkann)

Nell’intervista rilasciata al Nikkei, Saikawa aveva ammesso che «ci sono molte opportunità» che potrebbero emergere per Nissan dalla potenziale fusione.

Ma aveva anche spiegato di aver bisogno di «esaminarne attentamente» l’impatto. Esprimendo «il bisogno di incontrarsi e parlare direttamente» con Elkann.

Saikawa aveva comunque sottolineato come la casa automobilistica giapponese «risponderà con attenzione» alla proposta. E che «prenderà in considerazione i contratti firmati da Nissan e Renault, e come saranno trasferiti i beni comuni».

John Elkann
John Elkann

Ultima modifica: 31 maggio 2019