FCA, perquisizioni a Torino e nelle sedi europee per il Dieselgate

346 0
346 0

La Guardia di Finanza di Torino, su decreti della Procura, ha effettuato alcune perquisizioni nei confronti di società del Gruppo FCA in diverse sedi europee riguardo all’ipotesi di frode in commercio di avere installato su alcuni modelli di veicoli dispositivi di controllo del motore non conformi alla regolamentazione europea, ell’ambito di una rogatoria internazionale richiesta dalla magistratura tedesca.

FCA, nuova linea di credito: dalle banche 3,5 miliardi

A Torino coinvolte le tre sedi

Tra le società perquisite anche Cnh Industrial. Tre le sedi torinesi coinvolte: Mirafiori, Lingotto e il Centro Ricerche di Orbassano.

«L’Azienda si è subito messa a disposizione degli inquirenti». Ha precisato un portavoce di Fiat Chrysler Automobiles. «E ha fornito ampia collaborazione negli accertamenti». FCA dal canto suo «sta esaminando i relativi atti per potere chiarire ogni eventuale richiesta da parte della magistratura».

Leggi anche: FCA, inchiesta sulle emissioni

FCA Italy- Battery Hub a Mirafiori, la fabbrica di batterie FCA per l'elettrificazione

Ultima modifica: 23 luglio 2020