Destinazione futuro: ibrido ed elettrico al top, anche FCA si converte

1719 0
1719 0

Per la foto abbiamo scelto un dettaglio della Ferrari F8 Tributo. Un’immagine evocativa, proiettata verso il futuro, come la rassegna svizzera che mai come quest’anno vede sfilare modelli ibridi ed elettrici.

La stessa Ferrari, per bocca del suo presidente Louis Camilleri, presenterà a fine maggio la prima supercar ibrida della sua storia. Un cambio di rotta deciso per andare incontro alle richieste del mercato. Che imporrà alla Ferrari altri strappi alla sua ferrea tradizione.

Come il varo del suv Purosangue con motore V6 e carrozzeria a quattro porte, previsto per il 2022.

La spinta innovativa di Ginevra 2019 non è più tendenza, ma realtà concreta per l’ampia gamma di modelli elettrificati che compaiono sotto i padiglioni del Palexpo. Non c’è casa che non abbia almeno una concept a emissioni zero o una catena di modelli ibridi di imminente uscita.

Le stringenti normative UE in vigore dal 2020, con il limite di emissioni di CO2 fissato a 95 grammi al km, obbligano le case a un rapido cambio di passo, anche per evitare le sanzioni previste per i veicoli che restano sopra la soglia critica.

Nella cascata di modelli, che troverete nello speciale dedicato al Salone di Ginevra, meritano citazioni particolari Peugeot 208 nella sua versione elettrica, i suv ibridi di Seat (el-Born) e Cupra (Formentor), EQV, il van Mercedes della gamma a emissioni zero, il bellissimo concept sportivo Skoda Vision iV.

E poi Audi Q4 e-Tron, la suggestiva minicar Ami One di Citroen e la ’Honda e-Prototype’, una piccola totalmente elettrica quasi pronta a debuttare sul mercato.

Jeep Renegade Plug-in Hybrid 11
Jeep Renegade Plug-in Hybrid

La vera svolta di Ginevra arriva da Fca e dalle parole di Mike Manley. Anche il gruppo italo-americano si getta con convinzione nel mondo elettrificato. E la conferma degli investimenti da 5 miliardi sulle fabbriche italiane fa pensare che i concept visti al salone svizzero diventeranno presto realtà.

Le due Jeep ibride (Renegade e Compass) sono il primo passo della svolta. Ma anche il prologo invitante di un percorso ricco e suggestivo fra i marchi del gruppo.

Tonale al top

La vera stella è Tonale, suv ibrido fratellino minore di Stelvio. Un’auto dal forte dna Alfa Romeo con linee scolpite, feeling aggressivo e profilo tecnologico al passo con i tempi.

Sotto gli occhi di Raikkonen e Giovinazzi, piloti F1 del brand, ha spopolato nelle giornate riservate alla stampa.

Fiat Centoventi
Fiat Centoventi

Ma il prodotto più rivoluzionario è il concept 120, una sorta di Panda elettrica con linee arrotondate. E infinite possibilità di personalizzazione nella scocca e all’interno. Nei voti di Fca può essere la piccola del futuro, l’apripista dei prossimi 120 anni targati Fiat.

Giuseppe Tassi

Alfa Romeo Tonale
Alfa Romeo Tonale

Ultima modifica: 18 marzo 2019