EQC, il SUV elettrico apre una nuova era Mercedes | VIDEO

2447 0
2447 0

Mercedes EQC, il SUV elettrico della Casa della stella a tre punte è stato presentato a Stoccolma. Apre una nuova era per il Marchio di lusso: quella delle auto a batteria.

EQ sarà il brand delle auto 100% elettriche Mercedes. Affiancato da EQ Power per i modelli ibridi e da EQ Boost per quelli elettrificati. Mercedes EQC entrerà in produzione nel 2019, assemblato nello stabilimento tedesco di Brema. Successivamente sarà costruita anche in Cina.

Mercedes EQC

Le dimensioni sono quelle di un SUV medio grande: 4,76 metri di lunghezza, 1,88 d di larghezza, 1,62 di altezza. Il passo è notevole, 2,87 metri e dovrebbe garantire un’ottima abitabilità per cinque persone. La capienza del bagagliaio è di 500 litri.

450 km di autonomia dichiarati

Il SUV è spinto da due motori elettrici, uno all’anteriore e uno al posteriore. Dotato di trazione integrale, eroga una potenza di sistema di 400 cavalli (300 kW), con una coppia di 765 Nm.

L’autonomia dichiarata (nel ciclo Nedc) è di 450 chilometri. Le batterie sono da 80 kWh e pesano 650 chilogrammi. Le prestazioni sono 180 km/h di velocità massima e accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,1 secondi.

Le batterie possono essere caricate da presa domestica, colonnine pubbliche e wallbox. Dalle colonnine più potenti da 110 kW, di fatto assenti Italia, l’80% della ricarica è possibile in 40 minuti. E’ possibile settare il recupero di energia in cinque modalità con le palette al volante. Il pack Eco Assist ottimizza i sensori, i dati del traffico e il navigatore per risparmiare il massimo di energia.

Il design anticipa tutti i futuri modelli elettrici. Fari a Led e imponente nel frontale, ma nel complesso piuttosto sobrio. A bordo spicca il sistema MBUX (con i due grandi display da 10,25 pollici) però in una versione speciale dedicata, nello stile e nelle funzioni, alla prppulsione elettrica.

Completa la dotazione degli ADAS, i sistemi di assistenza alla guida. Il SUV elettrico della Stella è  di fatto operativo al livello 2 della guida autonoma. Viaggerà nel massimo silenzio, l’abitacolo, oltre al vantaggio del motore a batterie, è stato rifinito per garantire il massimo comfort.

Ultima modifica: 5 settembre 2018

In questo articolo