La coupé dei sogni diventa realtà, e-legend è la grande idea Peugeot | VIDEO

1486 0
1486 0

IL CES di Las Vegas rovescia novità a getto continuo e delinea l’auto del futuro. Dempre più elettrica, connessa e tecnologica. Realtà aumentata e intelligenza artificiale potrebbero presto regalarci un assistente virtuale seduto accanto a noi.

Una sorta di Avatar capace di aiutarci in ogni operazione. Dalla ricerca del distributore a quella del cinema, fino a sostituirci nella guida se intendiamo telefonare, leggere un libro o guardare la tv.

Una dimensione affascinante che però suscita inquietudine in chi ha ancora un’idea romantica dell’auto. In chi è innamorato del design e del piacere di guida. Ma esiste un modo per sposare tecnologia avveniristica e valori della tradizione a quattro ruote?

Passato e futuro, design suggestivo e alta tecnologia: e-legend

C’è una casa, la Peugeot, che sta bombardando di spot i principali canali tv per lanciare il messaggio della sua ultima creatura, la e-legend, un concept già visto nello scorso ottobre al Salone di Parigi.

Davanti alla sagoma dell’auto il colpo d’occhio fu elettrizzante nel vero senso della parola. Una coupé derivata dalla mitica 504. Ma con il frontale esasperato e i fanali posteriori avvolgenti come una fascia intorno alla vettura.

E all’interno velluti blu, un divanetto posteriore un gigantesco touch che invade il cruscotto. Poi il volante retrattile come segno visibile della guida autonoma ma anche legni pregiati e un alone vintage che si combinava in modo incredibilmente naturale con l’aspetto di un bolide lanciato verso il futuro.

Peugeot e-Legend, petizione per far produrre la coupé elettrica vintage

Non è un casa che decine di migliaia di francesi abbiano già chiesto con una petizione di trasformare il concept elettrico in auto di serie. E dopo lo spot e-legend sta moltiplicando la sua forza di suggestione.

L’idea vincente è proprio quella di sposare passato e futuro, design suggestivo e alta tecnologia. Perché dentro le auto di oggi, così efficienti ed accessoriate, spesso manca l’anima, il guizzo di genio che ha reso immortali tante regine a quattro ruote. E-legend indica una via che altri seguiranno.

Giuseppe Tassi

Ultima modifica: 14 gennaio 2019

In questo articolo