Ducati Multistrada V4 Pikes Peak, la più dinamica di sempre

1005 0
1005 0

Ducati Multistrada V4 Pikes Peak è la versione più sportiva di sempre del modello e la più potente dell’intero segmento crossover.

Sarà disponibile da  dicembre in un unico allestimento, quello Radar, che prevede radar anteriore e posteriore di serie.

E’ stata sviluppata introducendo sostanziali modifiche in termini di ciclistica, ergonomia e controlli elettronici e una serie di componenti dedicati, che regalano e spiccatamente più dinamica.

Il plus arriva soprattutto dal motore. Il V4 Granturismo, capace di erogare 170 cavalli a 10.500 giri e una coppia massima di 125 Nm a 8.750 giri.

Presenta alcune novità. Tra queste spicca l’inserimento per la prima volta su una Multistrada del Riding Mode Race, sviluppato specificatamente per questa versione.

La mappa Race si aggiunge a una strategia più racing per il limitatore, che in questa versione entra in maniera più graduale rispetto alla Multistrada V4, in modo da allertare il pilota con un certo anticipo e consentirgli una guida sportiva più efficace in termini di cambiate nella zona alta del contagiri.

Il quickshifter ha anch’esso una strategia dedicata che permette scalate molto aggressive, oltre all’implementazione di una relazione manopola-farfalla ancora più diretta nel Power Mode High.

La ciclistica è stata modificata in maniera importante ed è sviluppata attorno alla ruota anteriore da 17” che assicura al pilota grande precisione e reattività.

La moto è equipaggiata con pneumatici stradali sportivi (misure: 120/70 anteriore; 190/55-17 posteriore) e monta i cerchi forgiati in alluminio Marchesini, più leggeri di 2,7 kg rispetto a quelli della Multistrada V4 S, che rendono più efficace il comportamento dinamico del veicolo e contribuiscono in maniera importante alla riduzione del peso totale di 4 kg rispetto alla Multistrada V4 S.

Anche la scelta delle sospensioni Öhlins Smart EC 2.0, per la prima volta presenti su una moto della famiglia Multistrada, va nella direzione di garantire le migliori performance nell’uso sportivo, attraverso l’utilizzo di un sistema di tipo “event based”, lo stesso di Panigale V4 S e Streetfighter V4 S, che si autoregola in base allo stile di guida del pilota.

Il telaio monoscocca in alluminio è stato rivisto per ottenere un’inclinazione del cannotto di sterzo differente (25,75° rispetto ai 24,5° della Multistrada V4) e le quote ciclistiche di avancorsa e interasse sono state ricalibrate in funzione della diversa destinazione d’uso della moto.

I freni della Panigale V4

L’impianto frenante della nuova V4 Pikes Peak è al top del segmento e deriva direttamente da quello della Panigale V4. All’anteriore il sistema comprende dischi da 330 mm di diametro e pinze monoblocco Brembo Stylema, in analogia con la Multistrada V4 S, a cui si aggiungono le pastiglie della Panigale V4. Al posteriore l’impianto prevede un singolo disco da 265 mm di diametro su cui lavora una pinza flottante Brembo.

Il cruscotto TFT con schermo da 6,5“, di serie anche sulla Multistrada V4 Pikes Peak, permette di visualizzare il navigatore cartografico grazie al Ducati Connect, che consente di fare il mirroring del proprio dispositivo cellulare.

.

Ultima modifica: 29 ottobre 2021

In questo articolo