Ducati Multistrada 1260, ecco il motore Testastretta | VIDEO

6613 0
6613 0

Ducati Multistrada 1260, ecco il motore Testastretta. La tuttofare di Borgo Panigale aggiunge brio al suo cuore. Il nuovo Testastretta DVT (Desmodromic Variable Timing) da 1262 cc arriva assieme a una nuova ciclistica, elettronica più evoluta. E un aggiornamento estetico che comprende nuove ali laterali e ruote dal design più sportivo. E’ la stradista secondo Ducati.

La più godibile della categoria

La Multistrada 1260 diventa ancora più godibile nell’utilizzo di tutti i giorni grazie alla coppia più corposa ai bassi e ai medi regimi. L’85 % della coppia è infatti già disponibile già da 3.500 giri/minuto con un innalzamento della curva del 18 % a 5.500 giri/minuto, se paragonata a quella del precedente modello. Questo fa della Multistrada 1260 la moto della sua categoria con il valore di coppia più elevato a 4.000 giri/minuto, ovvero il regime di rotazione più utilizzato durante la guida.

Per raggiungere il nuovo valore di cilindrata è stata aumentata la corsa dei pistoni. Che è passata da 67,9 e 71,5 mm (l’alesaggio rimane di 106 mm). Per fare questo sono state utilizzate nuove bielle, un nuovo albero motore e nuovi cilindri. Il sistema DVT è stato ricalibrato per massimizzare l’erogazione della coppia ai medi e bassi regimi. Questo ha portato ad avere una potenza massima di 158 CV a 9.750 giri/minuto e una coppia massima di 13,2 kgm a 7.500 giri/minuto.

La Multistrada 1260 è dotata della piattaforma inerziale IMU (Inertial Measurement Unit) Bosch che gestisce il Ducati Wheelie Control (DWC) e l’ABS Cornering Bosch e il controllo elettronico della velocità. I quattro Riding Mode (Sport, Touring, Urban ed Enduro) diventano ancora più completi supportati, nelle versioni della Multistrada 1260 S, dal sistema Ducati Skyhook Suspension (DSS) Evolution, che configura l’assetto delle sospensioni in maniera praticamente istantanea grazie agli input forniti dai sensori presenti sul veicolo, assicurando l’isolamento globale del corpo del veicolo dalle asperità del fondo stradale per rendere più confortevole la guida. La Ducati Multistrada 1260 è già nelle concessionarie a partire dal prezzo di 17.990 euro.

Telaio

La Multistrada 1260 è dotata di nuova ciclistica che vede impiegati un nuovo telaio e un forcellone più lungo. L’angolo di sterzo ha guadagnato un grado passando da 24° a 25°. Mentre il forcellone, nuovo anch’esso, è più lungo di 48 mm. Queste modifiche hanno portato ad un incremento totale dell’interasse di 55 mm. E assieme al nuovo carattere del motore e alla nuova taratura delle sospensioni, hanno portato la Multistrada 1260 a diventare ancora più godibile tra le curve e allo stesso stabile, anche a pieno carico con borse laterali e passeggero.

Ultima modifica: 18 dicembre 2017

In questo articolo