Ducati e Lamborghini sono Top Employer Italia 2022

784 0
784 0

Ducati e Lamborghini sono Top Employer Italia 2022. La Casa di Borgo Panigale per l’ottavo anno consecutivo e quella di Sant’Agata Bolognese per il nono.

Qui Lamborghini

L’assegnazione del “Top Employer Italia” arriva in un momento di svolta per l’Azienda che, dopo l’annuncio del piano Direzione Cor Tauri e la decisione di puntare sulla sostenibilità, ha in programma nel prossimo decennio un importante piano di assunzioni e di sviluppo di nuove competenze. Lamborghini, inoltre, investirà fortemente nel learning, usando le nuove tecnologie, gli ambienti virtuali e digitali per accelerare l’apprendimento dei lavoratori delle linee produttive.

Nonostante il periodo di pandemia, i numeri di Automobili Lamborghini in tema di occupazione sono in totale controtendenza, grazie alla crescita che ha attraversato anche nel periodo pandemico. Oggi, la Casa del Toro conta infatti oltre 1900 dipendenti, cresciuti del 5,6 % nel 2021.

Le parole di Umberto Tossini, Chief Human Capital Officer di Lamborghini

Siamo giustamente orgogliosi di aver ricevuto, anche per il 2022, la certificazione Top Employer Italia . La nostra realtà è uno stabile riferimento di eccellenza nella gestione delle persone nel nostro Paese. Il nostro scopo è assicurare un contesto di lavoro attrattivo per le colleghe e i colleghi che ogni giorno si impegnano per il successo dell’Azienda, lavorando concretamente sulla qualità delle relazioni, sulla fiducia e sull’equità.”

Ancora più attenzione al benessere dei dipendenti e ai temi di Diversity&Inclusion

Oltre alle iniziative e ai progetti legati alla diversità, all’inclusione, e alla parità genitoriale e retributiva, aspetti consolidati nel piano d’azione di Automobili Lamborghini, il 2021 si è caratterizzato per un importante progetto dedicato al Well-Being con il lancio del programma Lamborghini Feelosophy – che deriva dall’unione dei due termini inglesi “feel” (sentire) e “philosophy” (filosofia) -, ideato dal team di Sant’Agata con l’obiettivo di prendersi cura delle sue persone in senso olistico.

Il programma Lamborghini Feelosophy si fonda su tre solidi pilastri – Body, Mind, Purpose – e promuove iniziative volte a coltivare la crescita e il benessere delle persone nell’ottica dell’ascolto e del miglioramento continuo. Il progetto include le consolidate iniziative pensate per il benessere fisico e mentale e si arricchisce al contempo di nuove proposte dedicate, ad esempio, ai temi dell’alimentazione sostenibile e dell’importanza del sonno.

Diversity&Inclusion

Altro tema centrale è quello della Diversity&Inclusion. Sono molteplici le iniziative che Lamborghini mette a disposizione dei dipendenti, per supportarli nel conciliare la vita privata con quella lavorativa. È per questo che l’Azienda di Sant’Agata Bolognese fornisce percorsi di dad coaching e mum coaching, grazie ai quali mamme e papà che lavorano in Lamborghini possono confrontarsi con un coach sui cambiamenti che, inevitabilmente, si presentano con l’arrivo di un figlio.

Inoltre, è marcato l’impegno dell’Azienda nel trasformare le singole diversità in un valore aggiunto, affrontandone le dimensioni in approfondimenti periodici, talks e podcast fruibili dall’APP per dipendenti WeLambo. In Lamborghini convivono tante culture (i dipendenti provengono da 35 Paesi in tutto il mondo) e sono presenti lavoratori con disabilità e fragilità perfettamente integrati nel contesto lavorativo. In tema di diversità generazionale, infine, l’Azienda ha implementato nel corso degli anni iniziative di Cross-Mentoring, nate per stimolare il passaggio di conoscenze trasversali tra dipendenti junior e senior, in ottica di miglioramento continuo delle competenze.

Qui Ducati

Nonostante la difficile sfida imposta dalla pandemia, la casa motociclistica di Borgo Panigale ha continuato ad offrire ai propri dipendenti eccellenti condizioni di lavoro, grazie ad una strategia HR focalizzata sulla centralità delle persone e attraverso l’istituzione di una Task Force Covid-19, alla quale partecipano anche i sindacati e diverse aree aziendali, per la gestione dell’emergenza sanitaria.

La certificazione Top Employer è un riconoscimento ufficiale che viene rilasciato dal Top Employers Institute dopo un lungo processo di valutazione in cui vengono analizzate le pratiche e le strategie di gestione delle Risorse Umane, con particolare attenzione alle condizioni di lavoro, alla formazione e alla crescita del personale e alle esigenze familiari e sociali dei dipendenti.

Ducati si impegna costantemente a migliorare e ottimizzare le proprie best practice nel campo delle Risorse Umane. Quest’anno, oltre all’efficiente modello organizzativo dello smart working, hanno contribuito al mantenimento di elevati risultati aziendali il potenziamento dell’ambiente lavorativo sempre più eterogeneo e inclusivo, la partecipazione a iniziative e progetti di sostenibilità ambientale e l’investimento sulla formazione digitale dei propri dipendenti.

Le parole di  Sebastian Patta, Direttore Risorse Umane Ducati

Ricevere per l’ottavo anno consecutivo il prestigioso riconoscimento di Top Employer non solo è una grande soddisfazione, ma una conferma del cammino fatto in questi anni e una dimostrazione dell’abilità e della prontezza di Ducati di saper reagire di fronte alle complessità“.

Le misure di protezione e sicurezza che abbiamo finora adottato si sono rivelate funzionali ed efficienti e queste, unite alle politiche messe in campo dalle nostre Risorse Umane e alla dedizione dei nostri collaboratori, hanno permesso a Ducati di concludere il 2021 con il record di vendite, registrando il miglior anno di sempre. Le nostre persone sono il vero motore dell’azienda e l’attenzione nei confronti di chi ogni giorno si dedica al suo successo con diligenza e impegno è per noi fondamentale. Quindi il nostro ringraziamento va a tutti i dipendenti di Ducati che quotidianamente regalano alla nostra realtà la propria professionalità, il proprio entusiasmo e la propria passione per quello che fanno“.

Altre informazioni: top-employers.com

Ultima modifica: 20 gennaio 2022

In questo articolo