DS3 Crossback, il crossover è un lusso francese. Design e tecnologia

1083 0
1083 0

Ha calcato finalmente l’asfalto della Costa Azzurra la nuova DS3 Crossback, già vista al Salone di Ginevra. Test drive superato a pieni voti: abbiamo apprezzato il cambio automatico, la ripresa, la tenuta di strada, il comfort e lo spazio interno generoso anche per chi siede dietro.

Il «piccolo» suv (è lungo 4,12 metri) del marchio Premium di Psa è la seconda vettura (dopo DS7 Crossback) della nuova generazione DS da quando, quattro anni fa, il numero uno del Gruppo, Carlos Tavares, decise che DS dovesse essere il fiore all’occhiello di Psa e marciare con le proprie gambe nel molto remunerativo mercato premium (dove a fronte dell’11% dei volumi, il reddito complessivo è del 37%).

E la DS 3 Crossback sarà anche il primo B-Suv premium a offrire una versione solo elettrica (DS 7 Crossback, invece, sarà ibrida plug-in), la E-Tense, che uscirà a fine 2019.

Il modello a motore termico sarà disponibile dai concessionari a partire da maggio. La DS 3 Crossback vuole rappresentare il savoir faire de luxe francais, cioè una vettura «haute couture» come un abito esclusivo d’alta moda.

E infatti i cardini su cui poggia sono design, connettività e tecnologia. Il design s’ispira a quello della sorella maggiore DS 7 Crossback. Si esprime nell’estrema cura dei dettagli e dei materiali pregiati. Solo un esempio: la selleria è realizzata in un atelier da una decina di artigiani specializzati ed è quasi sartoriale a partire dalle impunture a punto perla che impreziosiscono i sedili.

Molto innovativi i fari Led Matrix, composti da una quindicina di cellule. Che si muovono in maniera intelligente illuminando dove serve. Di rilievo le maniglie a filo che ‘emergono’ azionando la keyless, il quadro strumenti digitale da 7 pollici, l’head-up-display. E il mega schermo da 10 pollici dell’infotainment posizionato al centro del cruscotto.

Ricca dotazione di sistemi di sicurezza e di aiuto alla guida, come MyDS (controllo remoto con smartphone), Keyless Smart Access (per condividere l’auto grazie a un’app senza avere la chiave), DS Park Pilot (ricerca e parcheggio automatico), DS Connected Pilot che regola la velocità rispetto al veicolo che precede (Cruise Control adattivo) e agisce sul volante per mantenere l’auto nel mezzo della corsia (Lane Positioning Assist).

Tre benzina, due diesel, un elettrico

Tre i motori benzina PureTech euro 6.3, 1.2 a 3 cilindri da 100 e 130 cv (quest’ultimo anche con cambio automatico ET8) e 1.6 a 4 cilindri da 155 cv (con EAT8). Due i diesel, 1.5 BlueHDi da 100 e 130 cv (con EAT8).

La DS 3 Crossback E-Tense ha una potenza di 100 kW (pari a 136 cv), una batteria da 50 kWh. Che garantisce un’autonomia di circa 300 km (ciclo WLTP). E si ricarica per l’80% in trenta minuti, a patto di avere una colonnina da 100 kW. Altrimenti sono dolori, come per tutte le elettriche. Prezzi a partire da 26.200 euro.

Cesare Paroli

Ultima modifica: 26 marzo 2019

In questo articolo