Diesel, BMW non tradisce: sarà sul mercato per altri 20 anni

911 0
911 0

Fatti, non demagogia o dietrologia. BMW non tradisce i motori Diesel e benzina e afferma ufficialmente che avranno vita ancora molto lunga. L’elettrico può aspettare e convivere, aggiungiamo noi, perché le batterie non sono la soluzione: né per ecologia, né per efficienza.

All’evento BMW NextGen a Monaco di BavieraKlaus Froelich, Chief Technical Officer (CTO) della Bayerische Motoren Werke, ha esplicato concetti molti chiari ad Automotive News. E difficilmente confutabili. “Se nella migliore delle previsioni nel 2025 il 30% delle auto BMW saranno elettrificate, ovvero elettriche o ibride, questo vuol dire che almeno l’80% delle auto BMW avrà ancora un motore endotermico“.

BMW Diesel TwinPower Turbo 4 cilindri.
BMW Diesel TwinPower Turbo 4 cilindri

Il responsabile tecnico del Gruppo BMW ha continuato. “Il passaggio alle auto elettriche è eccessivamente pubblicizzato. Le auto a batteria costano di più in termini di materiali grezzi per gli accumulatori. Questo andazzo continuerà, e anzi peggiorerà con l’aumentare della domanda“.

Quindi con propulsione principale la benzina o Diesel. Non si scappa, anche perché il mondo è diverso. “Dove non ci sono infrastrutture di ricarica, come Russia, il Medio Oriente, e la parte interna della Cina, si andrò solo a benzina per altri 15 anni“.

Wei Jianjun, Chairman di Great Wall Motor, e Klaus Froehlich, CTO BMW
Wei Jianjun, Chairman di Great Wall Motor, e Klaus Froehlich, CTO BMW

Il CTO BMW ha aggiunto che l’Europa a medio termine sarà più votata alle auto plug-in hybrid che alle elettriche pure. I piccoli Diesel, anche 1.5 litri, progressivamente saranno destinati a sparire. Come anche i V12 benzina, questo almeno per il Marchio tedesco.

Vita lunga per i motori tradizionali

Froelich ha concluso dicendo. “Nel complesso BMW si aspetta che i motori Diesel sopravvivano per almeno 20 anni e motori a benzina per almeno 30“. La corsa è ancora lunga.

 

Ultima modifica: 27 giugno 2019