De Tomaso P72, torna il mito. V8 americano sotto il bel vestito

421 0
421 0

De Tomaso P72 segna il ritorno di un Marchio speciale per gli appassionati di auto sportive.

De Tomaso P72
De Tomaso P72

Un tempo era una delle “chicche” della (non ancora nata) Motor Valley, nata a Modena nel 1959, fondata dall’argentino Alejandro De Tomaso e passata sotto numerose vicissitudini fino alla chiusura nel 2009, rilevata dal Marchio cinese Ideal Team Venture.

Supersportive e GT da sogno di qualche decennio fa. Affascinanti e speciali.

De Tomaso Pantera - 1972
De Tomaso Pantera – 1972

Il mito riparte, distribuito in Europa dal gruppo olandese Louwman Exclousive. De Tomaso P72 è una sportiva con motore centrale posteriore, una coupé estrema, idealmente omaggio alla De Tomaso Pantera degli anni Settanta.

Esclusiva: solo 72 esemplari

Il numero definisce anche la serie limitata: 72 esemplari a 750.000 euro l’uno più tasse. Il design è chiaramente di ispirazione retrò, in particolare della De Tomaso Shelby P70. Anche da questo legame, passa un fil rouge storico tra De Tomaso e Ford.

De Tomaso Shelby P70 - Hemming Motor News
De Tomaso Shelby P70 – Hemming Motor NewsPhoto courtesy Amelia Island Concours d’Elegance.

Il motore della P72 infatti è un V8 Ford sovralimentato che oltre 700 cavalli e 825 Nm di coppia. Classico anche nell’accoppiamento col cambio manuale a sei rapporti. Il bolide è stato sviluppato dai tecnici della Apollo, marchio anch’esso sotto il controllo di Ideal Team Venture.

Ultima modifica: 17 dicembre 2019

In questo articolo