Dainese e Pagani sviluppano materiali per la capote di Huayra Roadster

1145 0
1145 0

Dainese e Pagani lavorano assieme per sviluppare la capote di Huayra Roadster. Dainese ha messo a disposizione del costruttore modenese il proprio reparto di Ricerca e Sviluppo allo scopo di individuare e realizzare i migliori materiali per la parte tessile e quella strutturale delle coperture.

Le parole di Cristiano Silei, CEO del Gruppo Dainese

L’innovazione è nel Dna di Dainese, e lo sviluppo di soluzioni tecniche altamente sofisticate ne è la diretta conseguenza. Dar vita a qualcosa di ricercato, e farlo in collaborazione con un marchio prestigioso come Pagani Automobili, non può che renderci orgogliosi ancora una volta.”

L’idea ha arrivata da Leonardo

Ispirata alle prime macchine volanti ideate da Leonardo – tale l’Ornitottero- come a certe celebri opere architettoniche e d’Ingegneria contemporanee, la cappottina è un assieme di componenti in fibra di carbonio ad alto modulo rlastico, sviluppati da Pagani. ìCollegati tramite cerniere ricavate dal pieno in alluminio e titanio. Che vanno a tendere il tessuto tecnico sviluppato da Dainese.

Il “Tessuto Pagani“, come anche la struttura, è il risultato di uno sviluppo congiunto da parte di Dainese e Pagani. L’enorme know how della prima nel mondo dei tessuti tecnici ha consentito la creazione di un materiale innovativo. Costituito da diversi layer di materiale pregiato impermeabilizzato con tecnologia sviluppata ad hoc dal reparto R&D del gruppo vicentino. Tale da fornire in ogni singola zona il bilancio desiderato tra flessibilità e resistenza.

In fase di chiusura della xappottina, il tessuto segue le pieghe dei membri strutturali, grazie alla presenza di zone di piega predeterminate, tale un Origami, consentendo la durabilità del tessuto nel tempo e il minimo ingombro quando stoccato in vettura. Una volta montata sulla Huayra Roadster, la Cappottina offre allo stesso tempo un gran comfort di marcia e un look unico.

Dainese e Pagani sviluppano materiali per la capote di Huayra Roadster

Le parole di Horacio Pagani
E’ stata una grande sfida tecnica quella di creare la cappottina di Riserva per la Huayra Roadster. Con lo scopo di fornire ai clienti una soluzione di tetto pieghevole. E di minimo volume quando stoccata in vettura. La Cappottina è stata concepita come una tensostruttura, leggera e resistente. In cui ogni singolo elemento contribuisce allo svolgimento della funzione complessiva, tramite la sua tensione.”

Ultima modifica: 2 marzo 2018

In questo articolo