Il colosso cinese BAIC produrrà solo auto elettriche entro il 2025

1723 0
1723 0

Lo scorso 9 dicembre, in occasione dell’inaugurazione del New Energy Vehicle Technology Innovation Centre di Pechino, Xu Heyi, il presidente del grande gruppo cinese BAIC, ha promesso di voler fermare la vendita di automobili a combustibili fossili del suo marchio entro il 2025, dedicandosi solo alla produzione di auto elettriche.

CAMBIO DI ROTTA

L’annuncio di BAIC rappresenta l’ennesima prova di un diffuso cambio di atteggiamento nei confronti dell’ambiente da parte della maggioranza delle grandi case automobilistiche internazionali. Una variazione di rotta che punta alla salvaguardia dell’ambiente, dettata anche dalle sempre più stringenti normative di molti governi, fra i quali quello cinese sembra essere tra i più severi.

Leggi anche: Ford prevede 50 nuovi modelli entro il 2025 per conquistare il mercato cinese

UN ANNUNCIO ASPETTATO

Che BAIC abbia intrapreso questa strada non sorprende. Il gruppo, che è la più grande impresa automobilistica cinese, di proprietà statale, già nel 2009 fondò la BAIC New Energy Veichle, una divisione specializzata nella ricerca e sviluppo di nuovi modelli a zero emissioni. Al momento BAIC è uno dei leader mondiali nella vendita di veicoli total electric. La sua BAIC EC-Series è stata l’auto elettrica più venduta al mondo a ottobre 2017, con oltre 11.300 esemplari immatricolati.

Ultima modifica: 18 dicembre 2017