City car della Aston Martin: caratteristiche e prezzi del modello

398 0
398 0

La prestigiosa casa britannica sbarca sul mercato delle city car con un modello senza compromessi, il prestigio si paga e Aston Martin ne è un esempio.

Oggetto di molte critiche per via del prezzo non esattamente in linea con le concorrenti di mercato, la city car Cygnus di casa Aston Martin costa praticamente più di 40.000,00 euro, un prezzo non esattamente quello di mercato ma quattro volte superiore.

Eppure in buona sostanza si tratta di una rivisitazione, neppure troppo profonda, della Toyota iQ il modello su cui è costruita la Aston Martin Cygnus.

Auto city car

 

Ma quali sono le caratteristiche tipiche di un’auto per essere considerata una city car?

Innanzitutto le dimensioni compatte, si parla ovviamente di dimensioni esterne. Se poi, come le tendenze attuali vogliono, si riescono a coniugare spazi interni più generosi che ben vengano.

Secondo fattore importante che identifica una city car è l’economicità nei consumi, si tratta quasi sempre di auto che presentano costi di gestioni bassi per quanto riguarda i carburanti e riescono a percorre molti chilometri con un litro.

Ultimo fattore peculiare delle city car è il prezzo di acquisto contenuto, molte volte definito dal mercato stesso ‘d’attacco’. Generalmente si attesta intorno alle 12.000,00 euro per versioni dalle ricche dotazioni. Ma quest’ultimo fattore non è condiviso dalla piccola britannica che presenta un prezzo d’acquisto decisamente alto.

Aston Martin city car

Il concetto di partenza, così come descritto sopra è abbastanza semplice: si tratta di una Toyota iQ, rivista e corretta da Aston Martin, che arricchisce gli interni in perfetto stile inglese e riduce invece al minimo il lavoro esterno. In buona sostanza solamente fari e fanali posteriori hanno una linea personalizzata.

Ma il prezzo di acquisto non si rifà a quelle che sono le linee di mercato, 40.000,00 per una city car sono decisamente tanti rispetto alle concorrenti che in linea di massima, a parte il prestigio, sembrano offrire le medesime soluzioni.

La casa inglese punta solamente al mercato europeo e conta di vendere 1500 unità all’anno, numeri che sembrano mettere in evidenza la voglia di rimanere un prodotto di nicchia, come del resto gli altri modelli costosissimi in listino Aston Martin sono.

Il discorso motori subisce lo stesso trattamento dell’auto in generale: si tratta dei medesimi utilizzati da Toyota per il suo modello ultra compatto, leggermente rivisti e riformulati.

I consumi sono molto contenuti e la dotazione optional del cambio automatico rendono la Cygnus una perfetta city car (di lusso).

Ultima modifica: 27 dicembre 2017