Citroen Racing, la fabbrica dei bolidi al top della tecnologia

1003 0
1003 0

Citroen Racing, il sancta sanctorumdel motorsport del Marchio è a due passi dalla reggia di Versailles. A Satory, a nord di Parigi, nel pieno di un distretto militare. Come dire, vicino a dove ricerca e sviluppo sono portati al massimo.

Siamo stati nel quartier generale di PSA Motorsport, dove tutti i Marchi del gruppi hanno la loro divisione sportiva: con Citroen Racing ci sono anche Peugeot Sport e DS Performance.

Citroen Racing Sartory

Una sede nevralgica, dove dalla corse si trae il meglio di quello che verrà sulla strada. E Citroen ha un palmares eccellente. Otto volte campione mondiale rally (WRC), tre vittorie alla Parigi-Dakar e quattro volte campione del mondo WTCC.

Citroen Racing a Sartory

Siamo stati a Satory a toccare con mano questo centro di eccellenza. Dove lavorano 300 persone, 45/50 delle quali sono in trasferta per una settimana quando ci sono le gare WRC. E c’è un’aria a metà strada tra il laboratorio di altissima tecnologia e la passione dell’officina.

Dalle corse alla strada

Un tempio dei motori e dello sviluppo, dove si compete dallo sterrato alla Formula E (con DS) e si cercano sempre soluzioni estreme, che poi arrivano su strada. Un esempio? Le Citroen stradali sono storicamente famose per il nuovo comfort. Nuova Cactus adotta le PHC, sospensioni con smorzatori idraulici progressivi. Definite da “tappeto volante”, ma tanta morbidezza arriva dall’esperienza nei rally, dove invece il componente viene stressato al massimo. Da questo sviluppo sono nate le PCH (Progressive Hydraulic Cushions).

A Satory c’è un reparto di ingegnerizzazione, di svilupppo, di ricerca, anche di design. Si lavora la fibra di carbonio. Si smontano e si rimontano le vetture del mondiale rally dopo ogni gara. Si assemblano i motori e si testano alla massima potenza e per lunghi periodi sul banco prova. Una macchina da corsa, pista, sterrato, benzina o elettrica che sia, viene forgiata nei minim iparticolari.

Siamo passati, come vedete dalla foto gallery, in tutti i reparti. La sperimentazione è ai massimi livelli, si cerca di ottimizzare qualsiasi dettaglio. Non è una corsa facile, anche per un team storicamente vincente come quello di Citroen Racing, ora guidato da Pierre Budar, ex pilota e poi responsabile dello sviluppo di modelli stradali molto sportivi.

Citroen Racing e quota 100

Il Marchio punta ad arrivare alle cento vittorie nel mondiale WRC. E’ inusuale poter entrare in un luogo dove le ricerche sono più avanzate. Abbiamo fatto una full immersion nel top secret di Citroen Racing: il graal è sempre lo stesso, massima applicazione, massima competitività. A Satory qualche vittoria manca, ma con gli sforzi profusi non tarderà a tornare. E continueranno a sfornare novità per le auto di tutti i giorni.

Ultima modifica: 22 giugno 2018

In questo articolo