Citroen C4 e ë-C4, la nuova compatta benzina, diesel ed elettrica | VIDEO

395 0
395 0

La compatta di Citroen si sdoppia, anzi diventa trina. Citroen C4 sarà benzina e Diesel, ë-C4 al 100% elettrica. La segmento C, la tipologia di auto più venduta d’Europa, della Casa francese si rinnova completamente. Nello stile e nella tecnologia.

Copyright William CROZES @ Continental Productions

Un balzo epocale, per forme e concetti, con un retaggio di modelli che rimasti negli occhi di moltissimi: AMI, GS, BX, Xara, C4 Cactus.

Citroen C4 e ë-C4 saranno ordinabili a fine estate e arriveranno in concessionario entro fine 2020. Il prezzo sarà comunicato entro qualche settimana.

Copyright William CROZES @ Continental Productions

Il design e le proporzioni sono cambiate. Si avvicina alle forme di un crossover, o di SUV urbano. C4 (ed ë-C4) è lunga 4,36 metri, larga 1,8 metri e alta 1,52 (altezza minima da terra di 156 millimetri), con un passo di 2,67 metri.

Le forme muscolose completano il quadro assieme alla coda, più sportiveggiante e profilata. Il frontale è definito dai nuovi fari a led anteriori e posteriori “divergenti” (una sorta di “Y”, ma orizzontale ). La compatta è disponibile in ben 31 combinazioni di colori esterni, sei tipi di ambienti in abitacolo, e con cerchi in lega di 16, 17 e 18 pollici: c’è da sbizzarrirsi.

Il passo generoso, quasi di categoria superiore, prefigura un’ottima abitabilità interna, esaltata dalle doti di comfort. Promesse dalle sospensioni Progressive Hydraulic Cushions (sviluppate con l’esperienza dei rally) che garantiscono l’effetto “tappeto volante”

Gli smorzatori idraulici progressivi concepiti per attutire al meglio i colpi e limitare il “rimbalzo” degli stessi, abbinati con la nuova generazione dei sedili Advanced Comfort con funzione massaggio e riscaldamento in azione. La capacità del bagagliaio parte da 380 litri

L’abitacolo presenta anche il display centrale da 10 pollici, la luminosità (al buio ci sono luci a led) e l’accoglienza possono essere esaltata dal grande tetto di vetro. C4 ed ë-C4 godono della presentata dei sistemi di assistenza alla guida, ben 20 tra quelli di serie e quelli a richiesta: molto ben integrato l’head-up display a colori.

La connessione è totale e per il passeggero sul cruscotto, estraibile, c’è lo Smart Pad Support per fissare con sicurezza e guardare il proprio device. 

Una e trina. La scelta è nota del Gruppo PSA: diesel, benzina ed elettrica. Citroen C4 è disponibile con i turbo benzina PureTech 1.2 da 100, 130 e 155 cavalli. E con i Diesel BlueHDi da 110 e 130 cavalli.

L’elettrica ë-C4 dispone del motore da 136 cavalli e 260 Nm di coppia, che riceve energia dalla batteria da 50 kWh. L’autonomia dichiarata nel ciclo WLTP è di 350 km, l’accelerazione da 0 a 100 km si completa in 9,7 secondi e la velocità massima è limitata a 150 km/h. Con la vettura è compresa una Wallbox, dalle colonnine di super ricarica (100 kW) in 30 minuti si recupera l’80% della autonomia.

 

Citroen C4 e ë-C4, la galleria fotografica

 

Ultima modifica: 30 giugno 2020