Citroen C1 Urban Ride, serie speciale con tocco offroad

2984 0
2984 0

Citroen C1 Urban Ride è una serie speciale, già ordinabile, con prezzo da 13.250 euro. Si tratta di una citycar con dettagli off-road, con un notevole potenziale di personalizzazione.

Citroen C1 Urban Ride, personalizzazione al top

Punta sulle customizzazioni che caratterizzano l’equipaggiamento di serie. Ovvero conchiglie dei retrovisori nere, ai vetri posteriori e al lunotto oscurati, ai cerchi in lega 15’’ Planet Black associati al coprimozzo Sunrise Red.

Il look fuoristrada è dato dai profili passaruota neri. L’interno si differenzia con il tessuto Square Blue abbinato all’armonia Urban Blue, alla fascia centrale della plancia e al profilo del sistema multimediale color Orange.

C1 è  molto personalizzabile con 32 combinazioni diverse tra le versioni monocolore, bicolore, berlina e Airscape.

Spiccano i tappetini e gli sticker dedicati sulla plancia e sulla parte laterale posteriore della carrozzeria. Si aggiungono il volante in pelle, ai dettagli nero lucido come il profilo delle bocchette dell’aria e la base della leva del cambio. Speciale il colore della carrozzeria Blue Calvi e dal tetto in tela Sunrise Red sulla versione Airscape.

Citroen C1 Urban Ride è disponibile in versione 5 porte su C1 berlina e C1 Airscape con tetto in tela (l. 800 x L. 760 mm) con regolazione elettrica.

L’equipaggiamento paragonabile a quello di una Shine. Con la disponibilità di alcune opzioni come ad esempio il Keyless Access & Start, il Climatizzatore Automatico, l’Active City Brake e la Telecamera di Retromarcia mentre per la carrozzeria, oltre alla tinta Blue Calvi, sono disponibili anche le colorazioni Polar White, Ink Black, Silver Grey e Graphite Grey.

Citroen C1 Urban Ride è dotata di motore che risponde alla normativa Euro 6.2. Si tratta del 3 cilindri 1 litro VTi sviluppato da Toyota. Che diventa più potente e fornisce 72 cv (contro i 68 cv attuali). La citycar utilizza un cambio meccanico (VTi 72) o pilotato (VTi 72 ETG).

Ultima modifica: 6 aprile 2018

In questo articolo