Casa Seat, la mobilità del futuro e una sfida avvincente | VIDEO

309 0
309 0

Seat mette su casa in città. Nella ’sua’Barcellona, a pochi chilometri da Martorell, dove sorge lo storico centro produttivo del marchio iberico.

Casa Seat

Dopo settant’anni di vita Seat rende omaggio a una città speciale, piena di vita e di fermenti, teatro di avanguardie e macrocosmo di una mobilità che si affaccia sul futuro.

E’ logico che da questa nuova Casa, che sarà un po’ la vetrina del mondo Seat, parta la sfida più suggestiva. Creare una mobilità a misura di una moderna metropoli, che non vuole rinunciare ai valori dell’ambiente e della sostenibilità.

E’ anche per questo che nella presentazione virtuale della struttura (2600 mq distribuiti su quattro piani) si pone l’accento sulla micromobilità a due ruote, uno dei plus del marchio Seat.

Accanto alla produzione di auto sempre meno inquinanti e al graduale processo di elettrificazione della gamma, la Casa spagnola allinea i suoi gioiellini a impatto zero: lo scooter elettrico, la bicicletta e il monopattino, i mezzi di trasporto che la rivoluzione del dopo Covid sta trasformando in oggetti di tendenza.

Ma in questo grande hub della mobilità (aperto ad eventi di design, gastronomia e cultura) c’è spazio anche per la passione. Con il marchio Cupra, da sempre sinonimo di motorsport.

Nel Cupra Garage fanno passerella la Leon Performance e la Formentor PHEV, primo Suv elettrico del brand. Casa Seat, che fra pochi giorni sarà finalmente aperta al pubblico, è insieme mostra e laboratorio delle idee, luogo di emozioni e di progetti che guardano al domani.

Tutti, in questo delicato momento, teniamo la porta spalancata sul futuro.

Giuseppe Tassi

Casa Seat, la galleria fotografica

Leggi anche: l’apertura 

Ultima modifica: 9 giugno 2020

In questo articolo