Cambio automatico o cambio manuale: vantaggi e svantaggi

3485 0
3485 0

Una delle decisioni più difficili da prendere è quella di dover scegliere fra una vettura con cambio automatico ed una senza. Ma quali sono i vantaggi e gli svantaggi? A partire dagli anni ’40 ha iniziato a diffondersi la produzione del cambio automatico, che inevitabilmente ha diviso l’universo automobilistico su quale delle due modalità potesse essere la migliore.

Il cambio manuale è la scelta preferita di coloro che amano la guida e la meccanica, poiché riesce a garantire al guidatore un maggior senso di controllo sulla vettura stessa e sulla scalata delle marce. È anche più economico, sia al momento dell’acquisto che in manutenzione, e garantisce una migliore riduzione dei consumi, grazie alla maggiore efficienza della frizione.

Il cambio automatico, invece, è nato proprio con lo scopo di evitare, al conducente, l’uso della frizione stessa e di avere, quindi, un maggior comfort durante la guida. Questo è, infatti, un grande vantaggio soprattutto per la guida in città, dove le frenate e le accelerazioni sono all’ordine del giorno.

Il cambio manuale è di facilissimo utilizzo e garantisce anche maggior sicurezza perché il conducente non ha mai la possibilità di staccare le mani dal volante, per cambiare marce, dovendosi concentrare solamente sulla guida. Un grande svantaggio, invece, è rappresentato dal costo d’acquisto molto più elevato, rispetto al manuale, ed anche la manutenzione, di conseguenza, risulta essere più complessa e costosa, perché ad intervalli regolari va cambiato l’olio, con lo scopo di evitare un’usura precoce e possibili rotture. Tuttavia, la differenza di consumi tra cambio automatico e manuale può essere davvero minima, se entrambi vengono utilizzati nel modo corretto.

Un altro dato su cui riflettere, prima di effettuare una scelta, riguarda lo sfruttamento della potenza. Se si ha la necessità di contenere il più possibile i costi, è preferibile optare per un cambio manuale, anche nel caso in cui si stia acquistando una macchina di piccola cilindrata, quindi non molto potente, per la quale il cambio manuale permetterebbe di evitare di indebolirne le prestazioni.

Il cambio automatico è l’ideale per chi fa spesso lunghi viaggi, dove la velocità costante contrasta il dispendio di carburante, e può essere un’ottima scelta nel caso di acquisto di un’auto dotata di molti cavalli. Scegliere fra l’uno e l’altro non è molto semplice e tutto dipende dalle proprie esigenze, dall’uso che si fa dell’auto e dall’ambiente in cui si vive, si lavora e ci si muove.

Ultima modifica: 23 luglio 2018